SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Blitz contro la criminalità. Il 23 aprile una Volante del Commissariato di Polizia di San Benedetto del Tronto interveniva intorno alle ore 18 presso il Decathlon di Porto d’Ascoli in quanto venivano segnalati due soggetti intenti a rubare all’interno.

Giunti repentinamente sul posto i poliziotti fermavano i due che venivano segnalati dal personale addetto alla sicurezza.

Si trattava di un ucraino del 1992 in regola con il permesso di soggiorno e di un tunisino del 1997, clandestino.

Si aggiravano con fare sospetto tra i vari reparti e prelevavano della merce dotata di placca antitaccheggio e una volta nascosti all’interno di un camerino provvedevano a tranciare la stessa mediante l’utilizzo di una tronchese usando quindi violenza sulle cose.

I due una volta fermati ammettevano il furto. Venivano successivamente condotti in Commissariato per il fotosegnalamento. Avevano entrambi dei precedenti.

Al termine dell’attività i due soggetti venivano tratti in arresto e condotti presso la casa circondariale di Marino del Tronto. Per il tunisino clandestino si procederà all’espulsione al termine della custodia mentre per l’ucraino sarà emessa la misura di prevenzione del divieto di ritorno a San Benedetto del Tronto.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.398 volte, 1 oggi)