Il Sindaco di Monsampolo del Tronto Pierluigi Caioni a Bruxelles, ospite dell’eurodeputato Nicola Danti.

MONSAMPOLO DEL TRONTO – Un gruppo formato da circa trenta amministratori locali toscani e marchigiani, ha raggiunto Bruxelles lo scorso lunedì, ospite dell’eurodeputato del Partito Democratico Nicola Danti. Tra di loro, anche Pierluigi Caioni, sindaco di Monsampolo del Tronto, Stefano Stracci Sindaco di Monteprandone, Pierpaolo Rosetti Sindaco di Acquaviva Picena e Presidente dell’Unione dei Comuni Piceni di cui fanno parte con Caioni.

I primi incontri hanno riguardato argomenti tra quelli che i Comuni hanno più a cuore, dalle politiche di coesione ai fondi per il turismo. Altri approfondimenti sono stati dedicati ai temi dell’economia circolare e al funzionamento del processo decisionale del Parlamento europeo, con particolare riguardo al raccordo con la legislazione nazionale e coi regolamenti locali. Oltre a Danti, il gruppo di sindaci ed assessori ha potuto incontrare altri eurodeputati della delegazione Pd ed i funzionari della Regione Toscana a Bruxelles. A conclusione dei tre giorni, prima di fare ritorno in Italia, il gruppo ha poi avuto modo di effettuare una visita istituzionale alle aule ed alla plenaria del Parlamento europeo.

Un’occasione per accorciare le distanze tra le preziose realtà dei nostri territori e un’Europa che risulta spesso troppo distante dalle esigenze dei cittadini. Caioni aggiunge in una nota: “Un’esperienza interessantissima che ha consentito ai presenti un confronto ed un dibattito aperto con le amministrazioni locali ed il loro rapporto con l’Europa.

“Un sentito ringraziamento va all’onorevole Danti ed al suo prezioso staff – ha scritto Caioni –  che con la sua disponibilità ha fornito ai partecipanti un’occasione di conoscenza e di crescita, oltre che fornire l’opportunità per vedere i luoghi dove ogni giorno si lavora per un’Europa in ripresa ma anche, si spera, sempre più forte e coesa, in grado di risolvere i problemi reali, che le amministrazioni locali affrontano quotidianamente, quali la migrazione, la ricerca di finanziamenti e lo sviluppo del territorio a 360 gradi”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 622 volte, 1 oggi)