MONTEPRANDONE – In merito all’incontro con il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Sandro Gozi, avvenuto giovedì 14 aprile a Monteprandone, Fabio Fares, segretario locale del Pd e Stefano Stracci, sindaco e presidente regionale del Pd, rispondono all’articolo di Giuseppe Ricci dell’Itb Italia.

In occasione dell’iniziativa pubblica tenutasi al “Pacetti” di Monteprandone il Sottosegretario onorevole Gozi ha dimostrato grande disponibilità e chiarezza nell’affrontare i temi oggetto dell’incontro.

Ci dispiace che una ricostruzione non veritiera abbia voluto descrivere il rappresentante del Governo sordo e insensibile alle istanze di una categoria produttiva quale quella dei balneari.

In diverse occasioni il Sottosegretario Gozi ha ricevuto e accolto delegazioni di balneari, anche dell’Itb, in diversi incontri nei territori e a Roma. Il suo impegno per risolvere i problemi scaturiti dall’applicazione della Direttiva Bolkestein è conosciuto da tutti gli interlocutori in buona fede.

La nota cortesia di Gozi è stata apprezzata anche dai numerosi cittadini presenti al Centro Pacetti dove il Sottosegretario ha risposto senza ritrosia alle domande, anche scomode, poste con professionalità dalla giornalista Stefania Serino che nel condurre ha anche voluto riservare uno spazio al libero dibattito.

La giornalista ha infatti chiesto al pubblico se ci fossero domande o interventi volti a stimolare la trattazione di argomenti particolari: i rappresentanti dell’Itb seduti nella prima fila non hanno voluto approfittare per sottolineare la loro personale situazione.

Lo hanno fatto a fine incontro quando il sottosegretario stava guadagnando l’uscita e, nonostante fosse atteso per un altro incontro in Abruzzo, ha educatamente risposto che dell’argomento aveva già parlato in una iniziativa precedente, nello stesso pomeriggio, e che potevano comunque contare sul suo impegno.

Una tempesta quindi in un bicchier d’acqua. A nessuno giova una polemica inutile e speciosa che speriamo possa rientrare presto.

Il Pd e la comunità di Monteprandone non possono invece che esprimere gratitudine all’autorevole rappresentante del Governo per la vicinanza che ci ha dimostrato non solo con la sua presenza ma soprattutto con la concretezza con cui sta sostenendo progetti utili agli operatori economici del Piceno… anche ai balneari.

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 499 volte, 1 oggi)