MARTINSICURO – Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa sul Cinema Ambra a firma del consigliere di minoranza Massimo Vagnoni

“Recuperare in fretta il tempo perso, evitare di perdere ulteriori opportunità di finanziamento e fare chiarezza, una volta per tutte, su tempi e modalità di attuazione dell’intervento sull’ex Cinema Ambra.
Questo è l’obiettivo che ci si è posti con la richiesta di un Consiglio Comunale straordinario nel corso del quale presenteremo le nostre proposte operative per accellerare un percorso che ci pare sia sempre più su un binario morto.

La nostra Città, infatti, in questi 4 anni ha perso un’occasione unica per riqualificare Piazza Cavour attraverso la ristrutturazione dell’ex Cinema. Si possono ridiscutere i progetti, scegliere e concordare soluzioni alternative, ma non si possono perdere treni come il finanziamento della Fondazione Tercas o la disponibilità avuta allora dalla Regione e dalla Provincia, nel supporto alla riqualificazione di una struttura vitale per la rinascita culturale e sociale della Città, senza una concreta idea sul futuro della stessa.

Attualmente quello che mi amareggia maggiormente è la totale assenza di idee e proposte progettuali che garantiscano l’immediata cantierabilità dell’intera opera, per la quale inoltre, sarà necessario lavorare nuovamente alla richiesta di finanziamenti, in un momento in cui si fa ancora molta fatica.

La sola previsione della demolizione, senza certezze sui tempi e sulle fonti di finanziamento dell’opera alimenta il timore diffuso che lo stabile rimanga ancora per anni tra la lista delle “opere non realizzate”, creando una vacanza di servizi e opportunità di crescita culturale, purtroppo incolmabile.

In questo scenario, l’idea di spendere altri soldi pubblici per commissionare un nuovo progetto, così come quella di procedere alla sola demolizione senza una previsione esatta sui tempi della nuova realizzazione, a mio avviso non rappresentano la giusta risposta alla necessità di dotare al più presto la nostra Città di un centro polivalente di alta valenza sociale e culturale .
Per questo chiederò alla maggioranza di mettere da parte le motivazioni di carattere politico che li hanno indotti a bloccare nel 2012 la ristrutturazione dell’ex Cinema Ambra, e di confrontarci, qualora non fosse tecnicamente possibile un intervento sulla struttura attuale, su come poter modificare il progetto esistente (già cantierabile e precedentemente finanziato) in modo da renderlo più funzionale e più economicamente sostenibile.”

Per scaricare la proposta clicca qui

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 131 volte, 1 oggi)