PORTO SANT’ELPIDIO – Blitz delle Forze dell’Ordine. Il 20 gennaio la Squadra Mobile di Ancona con la collaborazione dei colleghi di Ascoli ha concluso l’operazione “El Flaco” che ha permesso la repressione di un giro di prostituzione che ha interessato buona parte della costa marchigiana.

L’attività della Polizia rientra nell’ambito di due distinti procedimenti penali ed è costituita da due indagini parallele concernenti il reato di sfruttamento della prostituzione consumato in diverse località della costa marchigiana. Nell’ambito del primo procedimento sono state indagate 13 persone, tutte in territorio anconetano, per associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento ovvero il favoreggiamento di 14 prostitute sudamericane e rumene. Nell’ambito del secondo procedimento penale sono stati indagati 6 italiani, di cui uno arrestato, ritenuti responsabili in concorso tra loro del reato di sfruttamento della prostituzione di 16 ragazze per lo più sudamericane.

In particolare sono stati eseguiti quattro sequestri preventivi di altrettanti appartamenti usati per farvi esercitare la prostituzione. La Squadra Mobile di Ascoli Piceno ha proceduto al sequestro di quello di via Sardegna di Porto Sant’Elpidio il cui proprietario, A. A. residente nel Fermano, è stato indagato.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1 volte, 1 oggi)