SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La World Sporting Academy ha fatto sentire la propria voce nel corso della Festa dello Sport, andata in scena domenica 20 dicembre presso il PalaSport “Bernardo Speca” di San Benedetto.

Le atlete si sono infatti rifiutate di ritirare la targa che doveva essere consegnata loro e hanno mostrato invece uno striscione con scritto “Tenetevi la targa, dateci la Tenso!!!”, slogan che allude al fatto che la gestione della Tensostruttura di ginnastica artistica sita in Zona Agraria è stata assegnata ad una società di calcio e non all’Accademia federale regionale GAF World Sporting Academy, che la fece realizzare e che da anni porta alto il nome di San Benedetto Del Tronto nella ginnastica artistica. Le ginnaste, tra l’altro, si stanno preparando per affrontare l’ennesima stagione nella massima divisione, visto che sono state promosse nuovamente in Serie A1.

L’obiettivo del Consiglio Direttivo, dei Tecnici e delle atlete – alcune delle quali di interesse nazionale e due inserite nel progetto federale “Road to Tokyo 2020” –  è quello di ottenere dal Comune di San Benedetto l’attenzione che un movimento sportivo di tale livello meriterebbe e dunque di gestire per competenza la Tensostruttura di ginnastica artistica, in modo da disporne per le ore necessarie di allenamento e curarne al meglio la manutenzione.

Con l’obiettivo di appoggiare e promuovere la causa della World Sporting Academy a livello nazionale, è stata lanciata su facebook una proposta “ai presidenti, ai soci delle società di ginnastica italiane e agli appassionati di questo sport di fare una raccolta firme da inviare al CONI, alla Federazione e al Ministro per cercare di aiutare questa grande società”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 695 volte, 1 oggi)