SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domenica 13 dicembre si è svolta presso il Teatro Concordia di San Benedetto del Tronto la decima edizione del Gala della Collection Atletica Sambenedettese, che ha assunto un significato molto speciale dato che il club rivierasco festeggiava il decennale di vita.

La manifestazione è stata scandita da numerosi momenti di premiazione per la stagione 2015, i quali hanno sottolineato gli esaltanti successi conseguiti dagli Orange in una delle stagioni più vincenti della storia dell’atletica sambenedettese e sono stati puntualmente messi in evidenza da clip video suggestive, emozionando il folto pubblico che ha riempito il Teatro Concordia in ogni ordine di posto.

Il Gala è stato segnato da due momenti estremamente toccanti che hanno commosso la numerosa community presente in platea: il primo ha riguardato la premiazione di Gabriele Cavezzi, patriarca dell’atletica sambenedettese e padre di Stefano Cavezzi, fondatore della Collection Atletica Sambenedettese, al quale è stato assegnato il premio intitolato a Francesco Silvestri, dirigente dell’atletica ascolana scomparso recentemente; il riconoscimento è stato consegnato dalla vedova Diana Alessandrini e dal fratello Gianfranco Silvestri, fondatore dell’Asa Ascoli.

Il secondo ha visto l’atleta Master Franco Marchegiani protagonista di un video a dir poco commovente: l’ottantaduenne lanciatore di martello, vice campione italiano di categoria, ha raccontato della sua lotta contro un male che sembrava incurabile e di come il ritorno al suo sport di gioventù, ossia l’atletica leggera, gli abbia consentito di rinascere fisicamente e spiritualmente. La clip è un vero e proprio inno alla vita e rappresenta uno straordinario insegnamento per i giovani e non solo.

Altro momento clou dell’evento condotto da Sandro Benigni ed Angela Speca è stato l’annuncio da parte del Vice Sindaco ed Assessore allo Sport Eldo Fanini, assieme al neo Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, dell’anelata delibera che consentirà finalmente la realizzazione del nuovo manto della pista del campo scuola di atletica leggera.

Questo atto sancisce un esplicito impegno preso in occasione del Gala 2014 ed è frutto di una costruttiva intesa tra Comune e Provincia, che consente di ridare vita e dignità ad un impianto che, causa il deterioramento del manto, non aveva più i requisiti per la realizzazione delle gare Fidal e condizionava il regolare svolgimento degli allenamenti.

All’evento hanno inoltre partecipato numerose personalità del Mondo dello Sport e della Politica: oltre ai già citati Fanini e D’Erasmo, erano presenti nel parterre e sono stati protagonisti nelle premiazioni l’Assessore all’Urbanistica ed all’Ambiente Paolo Canducci, il Sindaco Giovanni Gaspari, Il Vice Presidente della Provincia Silvano Evangelisti, Il fiduciario tecnico Regionale della Fidal Marche Mauro Ficerai, Il Consigliere Regionale Fidal Pino Rosei, il neo Dirigente dell’ufficio Sport Catia Talamonti, ed altre figure istituzionali a testimonianza della crescente attenzione che le Istituzioni hanno da tempo riservato ad un movimento divenuto un vero e proprio vanto della città.

Degna conclusione di un Gala memorabile sono state le premiazioni degli atleti dell’anno Emma Silvestri Loris Manojlovic e la clip che ha riassunto i 35 titoli nazionali vinti in un magico decennio, tra i quali spiccano i numerosi successi degli atleti John Mark Nalocca ed Enrica Cipolloni, ora in forza ai gruppi sportivi rispettivamente dei Carabinieri e delle Fiamme Oro.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 254 volte, 1 oggi)