SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alle prossime elezioni amministrative si potrà votare anche per il CAP. Nessuno slogan o nome ad effetto per la nuova lista civica, ma appena cinque cifre chiamate ad indicare il codice di avviamento postale di San Benedetto del Tronto.

Il radicamento col territorio sarà rafforzato da un inequivocabile sfondo rosso-blu, per un movimento che aprirà le porte ad universitari e lavoratori rigorosamente under 40.

I promotori provengono dalla storia politica del Movimento Sociale Italiano, in netta discontinuità con l’attuale minoranza consiliare. La parola d’ordine sarà rottura con gli ultimi dieci anni d’opposizione e distacco da candidati sindaco legati ad una storia politica quasi ventennale.

“63074” non porrà paletti ideologici. Le porte saranno aperte a tutti coloro che non si riconoscono nell’amministrazione Gaspari e nel centrodestra che ha espresso le candidature di Piunti e De Vecchis.

La missione ‘apartitica’ poggerà sulla sambenedettesità. Il programma è in fase di definizione e sarà presentato nelle prossime settimane. Priorità al sostegno e all’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, a cui si affiancheranno una diversa visione urbanistica dedicata al recupero delle opere esistenti piuttosto che a nuove cementificazioni, la lotta al degrado e la creazione di un comitato che gestisca l’organizzazione degli eventi cittadini.

In un primo momento, “63074” non esprimerà una propria figura di riferimento, puntando eventualmente ad un’alleanza con realtà più strutturate.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.464 volte, 1 oggi)