RIPATRANSONE – Verrà inaugurata il 12 settembre alle ore 11 la Sezione dell’Infanzia “Montessori”, situata presso il plesso dell’Isc di Ripatransone centro residenziale “La Vigna”, realizzata interamente grazie al contributo della Banca di Ripatransone di Credito Cooperativo.

“La realizzazione della Scuola Montessori è stata resa possibile grazie alla concessione del contributo erogato dalla Banca di Ripatransone – ha spiegato il presidente della Banca di Ripatransone Michelino Michetti – E’ l’ulteriore conferma dell’importanza di come la Banca di Credito Cooperativo che raccoglie sul territorio e ridistribuisce sul territorio supportando lo sviluppo economico e sociale dell’area. Lo scopo mutualistico della Banca di Ripatransone si concretizza anche con la concessione di contributi per agevolare gli studi”.

Grande soddisfazione da parte del sindaco di Ripatransone Remo Bruni: “Ringrazio l’Istituto di Credito per aver sostenuto la realizzazione di una scuola così innovativa per il nostro territorio. Come Comune abbiamo provveduto all’acquisto dei mobili e dell’arredo. Si completa dunque la scuola della Valtesino e grazie alla Banca possiamo offrire servizi di alta qualità ai tutti coloro che decideranno di scegliere questa offerta formativa. L’elevato livello degli standard formativi offerti dalle strutture scolastiche presenti sul territorio comunale di Ripatransone, tra le quali la Scuola Montessori, sta richiamando studenti anche di altri comuni e questo è per noi motivo di orgoglio”.

La Dirigente Scolastica Gaia Gentili ringraziando la Banca di Credito Cooperativo di Ripatransone, il Comune di Ripatransone e la collega-amica Dirigente Manuela Germani ha affermato: “Sono orgogliosa di dare avvio a questo anno scolastico ed alla mia esperienza di Dirigente Scolastica dell’Isc di Ripatransone con l’inaugurazione della Scuola dell’Infanzia Montessori di Valtesino di Ripatransone, simbolo del modello educativo che più condivido: quello in cui il maestro è  guida e non protagonista, è riferimento silente ma presente. Il setting d’aula è costruito a misura di bambino e del suo sviluppo cognitivo: l’ambiente di apprendimento è parte integrante dell’idea guida del metodo montessoriano, che vede il bambino soggetto attivo ed artefice della propria crescita, impegnato in un sistematico processo di interazione con coetanei ed adulti e con l’ambiente, al fine di maturare la propria identità, conquistare la propria autonomia e sviluppare le proprie competenze”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.217 volte, 1 oggi)