MONTEGRANARO – Prosegue l’attività di contrasto al traffico illecito della droga. I carabinieri della Compagnia di Fermo stanno da tempo sostenendo un crescente sforzo operativo che sta continuando a dare frutti importanti.

Nella giornata del 3 luglio, in Torre San Patrizio, i militari della stazione di Montegranaro (in collaborazione con Monte San Pietrangeli) hanno fatto irruzione nell’abitazione e nel garage di M. P., 38enne del luogo. L’uomo aveva allestito dentro il garage un completo laboratorio per la coltivazione e la lavorazione della marijuana. Presente anche un bazar di vendita con bilancini e confezioni in cellophane per singole dosi.

Sono state sequestrate 143 piante di marijuana (varie misure dai 30 a oltre 100 centimetri dello stesso vegetale già essicato), 100 grammi di hashish e materiale per la coltivazione e lavorazione del vegetale (essicatori, lampade a calore per serra, vasche di decantazione, tester per il ph piante e fertilizzanti).

Sono stati apposti i sigilli ai locali utilizzati. Lo stupefacente rinvenuto sarà sottoposto ad analisi dei laboratori dell’arma per accertare il livello di tossicità complessiva. Per il 38enne sono scattate le manette ai polsi, colto in flagranza, per il reato di coltivazione e traffico di stupefacenti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.363 volte, 1 oggi)