MONTEFIORE DELL’ASO – Numeri da record hanno caratterizzato la tredicesima edizione dell’Infiorata di Montefiore dell’Aso, manifestazione di valenza provinciale che quest’anno ha avuto particolare risonanza mediatica con la Santa Messa del Corpus Domini in diretta su Rai Uno e i collegamenti, sempre in diretta, e le interviste con la trasmissione “A Sua Immagine”.

Circa 600 volontari hanno lavorato incessantemente tutta la notte del 6 giugno per confezionare alla perfezione i 54 tappeti di arte effimera (il numero più alto di sempre) che hanno abbellito domenica 7, in maniera suggestiva, angoli e scorci del centro storico della cittadina, creando coreografie sacre di grande impatto comunicativo. Sempre originale, inoltre, l’allestimento di via Leopardi con i disegni estemporanei di gesso sul selciato. Alla manifestazione erano presenti numerose autorità, tra cui, il neo Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, i Consiglieri Regionali Anna Casini e Fabio Urbinati, il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo e il Consigliere Provinciale Sergio Corradetti. C’è stata una presenza particolarmente numerosa di visitatori e turisti con oltre nove bus prenotati e utilizzati per fruire dell’Infiorata e dei suoi tanti appuntamenti collaterali.

“Ringrazio il Sindaco e l’Amministrazione Comunale, i genitori, gli insegnati e gli allievi dell’Istituto Scolastico ‘Crivelli’ di Montefiore dell’Aso che hanno allestito in maniera stupenda la prima ‘Infiorata dei Ragazzi’ – ha dichiarato con soddisfazione la Presidente dell’Associazione Infiorata Lucia Giannetti – un grazie particolare va, naturalmente, a tutti maestri infioratori che con la loro bravura hanno realizzato quadri scenografici straordinari”.

“Mi complimento per il successo della manifestazione – ha sottolineato il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo – che ancora una volta ha rappresentato un biglietto da visita d’eccezione per l’intero territorio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 402 volte, 1 oggi)