SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riportiamo e pubblichiamo un comunicato, giunto in redazione, da parte del Commissariato di Polizia di San Benedetto del Tronto:

“Il Decreto legislativo 29 settembre 2013, n. 121 recante Disposizioni integrative e correttive del decreto legislativo 26 ottobre 2010, n. 204, concernente l’attuazione della direttiva 2008/51/CE, che modifica la direttiva 91/477/CEE relativa al controllo dell’acquisizione e della detenzione di armi, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 247 del 21 ottobre 2013 ed in vigore dal 5 novembre 2013, ha previsto, all’art. 6, comma 2, nei confronti dei meri detentori  l’obbligo di presentazione  del certificato medico, attualmente previsto dall’art. 35, settimo comma del T.U.L.P.S., entro diciotto mesi dalla data di entrata in vigore del d. lgs. in esame, ovvero entro il 4 maggio 2015.

Dunque, entro il prossimo 4 maggio 2015, i soggetti detentori di armi (anche meri collezionisti) esclusi al momento i detentori di armi bianche, dovranno produrre il certificato medico previsto per il rilascio del nulla osta all’acquisto/detenzione di armi, previsto dall’art 35 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, salvo che non sia stato già prodotto nei sei anni antecedenti alla data del 5 novembre 2013 (come nel caso dei titolari di licenza di porto d’armi in corso di validità).

Il certificato medico in questione, è rilasciato dal medico provinciale o dall’ufficiale sanitario (attualmente Asl) o da un medico militare in servizio, previo rilascio da parte del proprio medico di famiglia, di certificato anamnestico.

E’ evidente che il privato detentore di armi potrà spontaneamente presentare il certificato in questione al competente ufficio di pubblica sicurezza o Stazione Carabinieri, ovvero senza attendere il provvedimento di diffida da parte dell’ufficio medesimo.

Si ricorda, infine, che se entro 30 giorni dalla diffida non si ottempera alla presentazione del certificato medico, si verrà proposti per il divieto di detenzione di armi”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.910 volte, 1 oggi)