SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La cupoletta della chiesa di Cristo Re, a Porto d’Ascoli, ha subito danni per il forte vento già nella serata del 5 marzo: le lamiere che proteggono la muratura esagonale della chiesa sono state letteralmente divelte dalla forza del vento. Giovedì sera i vigili del fuoco erano intervenuti per un intervento tampone ma non riuscivano a raggiungere, con la loro scala mobile, il punto in cui le lamiere si erano staccate o, peggio ancora, oscillavano pericolosamente.

Attorno alle ore 10 di venerdì siamo giunti sul luogo come testimoniato dalle nostre fotografie che proponiamo in fotogallery. Una quindicina di lamiere giacevano a terra, debitamente posate, mentre era in corso l’intervento della ditta D’Addazio di Montesilvano per eliminare le ulteriori barre metalliche che rischiavano, a causa del vento, di creare pericolo. La circolazione in via Damiano Chiesa era interrotta.

Un nostro lettore, P.R., ci ha inviato un commento e quindi delle fotografie a conferma del commento. Nelle foto si evince che questa mattina, alle ore 7.50 gli scuolabus hanno sostato davanti alla Chiesa di Cristo Re con la presenza di studenti. La strada, dunque, risultava percorribile? Dalle foto si vede come la striscia posta, probabilmente qualche ora prima, per evitare l’ingresso dei mezzi, sia a terra, probabilmente spezzata nella notte dalla potenza del vento.

Alle 8.20 secondo il testimone, il mezzo della ditta chiamata a sistemare la situazione della cupola di Cristo Re è giunto in via Damiano Chiesa. Fortunatamente non è accaduto nulla di grave.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 848 volte, 1 oggi)