SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Questo lo slogan che caratterizza il progetto “Airc nelle scuole”, che vuole avvicinare i ragazzi alla scienza e al mondo della ricerca sul cancro e dato che lo slancio, l’entusiasmo, la voglia di agire, fondamentali nella “consapevolezza che per battere il cancro serve l’aiuto di tutti”, sono tratti distintivi dell’universo giovanile, gli alunni del liceo scientifico Rosetti lo hanno voluto testimoniare.

I ragazzi hanno infatti deciso, concordemente con i loro docenti, di devolvere le offerte raccolte  durante lo spettacolo di Natale “L’attesa” all’associazione italiana per la ricerca sul cancro che peraltro ha stipulato con il Miur (Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca) una un rapporto di collaborazione per veicolare tra i giovani il messaggio del valore della prevenzione e della ricerca.

La rappresentazione teatrale è stata realizzata, a ridosso della festività, dagli studenti che hanno aderito al progetto  “People World Project”, che da alcuni anni coinvolge alunni di varie classi nella realizzazione di articolate performance artistiche. La donazione, pari a 236,51 euro, è quindi segno concreto della consapevolezza dell’importanza attribuita alla ricerca sul cancro, tanto più da parte di studenti che, in molti casi, indirizzeranno il loro percorso di studi e professionale verso il settore scientifico-biologico.

I ragazzi e le docenti responsabili del progetto ringraziano quindi tutti coloro che con la propria partecipazione hanno contribuito alla donazione e  danno appuntamento al prossimo spettacolo del “People  World Project” che avrà luogo il 15 marzo presso il teatro “Cristo Re“ Porto d’ Ascoli alle 17 e alle 20.30.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 115 volte, 1 oggi)