MILANO – Un palcoscenico di qualità per la relazione del sambenedettese Lorenzo Amadio all’Università Iulm di Milano. Amadio, communication director Merz Pharma Italia e docente di Digital Brand Management all’Università di Teramo, ha partecipato al quarto incontro, sui sei previsti, relativo alla videoevoluzione. I sei incontri previsti in questo secondo ciclo sono focalizzati sui metodi e sulle strategie con cui le aziende comunicano se stesse, e coinvolgono direttori marketing e direttori comunicazione di aziende italiane che attualmente detengono una posizione di leadership nel mercato dell’advertising, con particolare attenzione alle novità che il mercato offre.

L’incontro, moderato da Riccardo Pasini, Ceo di Prodotto, fattori di videoevoluzione, in collaborazione con Gianni Canova, Preside della Facoltà di Comunicazione, Relazioni pubbliche e Pubblicità,  ha visto Amadio raccontare la storia di Merz, l’azienda farmaceutica tedesca leader nel settore dermocosmetico che da 100 anni è simbolo d’eccellenza scientifica nel nome della salute, della bellezza e del benessere. Amadio ha ripercorso, tra le altre cose, la campagna di lancio dell’integratore tripla azione “Merz Spezial”: un articolato progetto editoriale con attività di test&tell che si è sviluppato, a livello digitale, su Pourfemme.it, il magazine delle donne del Network Nanopress (3.900.000 lettrici uniche al mese).

Per il lancio italiano dell’integratore per capelli, pelle e unghie Merz Spezial, top seller in Europa, Merz Pharma Italia ha scelto il gruppo tg|adv come digital partner nel mercato italiano per organizzare uno special recruitment, iniziato nel mese di luglio, selezionando 20 tester, le “spezial ambassador” che hanno ricevuto a casa il prodotto Merz Spezial da testare e sono diventate editorialiste d’eccezione, raccontando la propria esperienza su Pourfemme attraverso post settimanali.

Nel corso dell’incontro, trasmesso in diretta streaming sulla web tv dell’università IULM, Amadio ha precisato: “La nostra mission etica e l’efficacia scientificamente provata delle nostre formulazioni si armonizzano con le nuove esigenze di trasparenza degli utenti che cercano online una risposta alle loro domande e sono sempre meno attratti dalle forme di ADV  tradizionale. Infatti, la nostra filosofia può essere sintetizzata con la frase “only the true” che altro non è se non la volontà di tenere un dialogo sempre vivo con il consumatore attraverso le esperienze dirette.”

A tal proposito Pasini, pioniere in Italia del branded entertainment e organizzatore del workshop aggiunge: “Solo 15 anni fa, quando ho iniziato ad analizzare quella che poi avrei chiamato Videoevoluzione, sembrava impossibile che già oggi avremmo avuto a disposizione tutte queste nuove opportunità di comunicazione. Oggi il branded entertainment è una realtà. Come tale ha bisogno di figure professionali con un know-how specifico, costruito negli anni sull’esperienza. L’Università è chiamata a dare risposta a questo bisogno, formando nuove figure professionali, adatte a soddisfare i nuovi bisogni”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 722 volte, 1 oggi)