SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “A San Benedetto anch’io feci restringere il campo”. Gigi Cagni ha rivelato un curioso aneddoto relativo al Riviera delle Palme nel corso della puntata di martedì di “Sky Football Night”.

Di ritorno da un servizio dedicato alla vigilia di Malmoe-Juventus che raccontava la decisione del club di casa di accorciare le linee laterali per via delle disastrose condizioni del terreno, Alessandro Bonan ha subito interpellato l’ex difensore rossoblu, affatto sorpreso dalla trovata degli svedesi.

Avevano fatto lo stadio nuovo – ha ricordato Cagni – avevo ormai 35 anni e facevo il libero. Il campo era al massimo delle dimensioni, ho tolto un metro di qua e un metro di là”.

Classe 1950, Cagni giocò effettivamente nell’impianto di Viale dello Sport dal 1985 (anno di inaugurazione) al 1987, quando si trasferì all’Ospitaletto per disputare l’ultima stagione da calciatore.

A San Benedetto per quasi dieci anni, Cagni si è soffermato anche sulle tante trasferte effettuate nel sud Italia. “Non bevevi il tè che ti portavano nello spogliatoio, c’era la paura che ti facesse venire il mal di pancia”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.837 volte, 1 oggi)