GROTTAMMARE – Ed è ancora “Una rotonda sul Mare”: la serata organizzata dall’associazione Lido degli Aranci è giunta alla ventesima edizione e per l’occasione, come da tradizione, è stato consegnato il premio “Grottammarese dell’Anno”, assegnato quest’anno a Barbara Fazzini, figlia del celebre scultore di Grottammare Pericle, del quale, nel 2013, è stato ricordato il centenario della nascita.

L’evento, che si è svolto sabato 18 gennaio al Teatro delle Energie di Grottammare, è stato arricchito da numerose partecipazioni. A ritirare il premio, comunque, è stato Emanuele Fazzini, nipote di Pericle e visibilmente emozionato nel vedere proiettato un accurato video-omaggio, realizzato dall’associazione Lido degli Aranci, sullo “scultore del vento”, con immagini dall’infanzia alla fase creativa nello studio romano di via Margutta, dove nacque l’ispirazione per l’opera “La Resurrezione”. Alla famiglia Fazzini è stata donata un’opera pittorica realizzata dall’artista Franco Pirzio.

Il sindaco Enrico Piergallini a nome dell’ intera cittadinanza, ha ringraziato la famiglia Fazzini per la costante opera di salvaguardia del prestigio, che lega Pericle Fazzini alla Città di Grottammare. Presentata da Manuela Cermignani e Angelo Carestia, nel corso della serata l’ospite di lusso è stato Eduardo Vianello, invitato anche perché ricorrono i 50 anni del suo hit “Abbronzatissima”; tra l’altro un quadro di Emanuele Califano Lidak ha fedelmente riproposto la copertina originale del 45 dischi della canzone, che dal 1963 scandisce il ritmo ed il costume della società italiana. Vianello si è esibito riproponendo il meglio delle sue canzoni, dal primo provino negli studi Rca a Roma alle serate nei locali della costa adriatica a suon dei suoi successi intramontabili.

Toccante il ricordo all’amico Franco Califano, omaggiato con dei bravi musicali in dialetto romanesco scritti dall’indimenticabile “Califfo”.

Naturalemente spazio al Cabaret con l’intervento di Cristiana Merli di Radio 2 Rai e del talento di Santino CaravellaApprezzata anche la cura nella coreografia del Gruppo Asani; un viaggio pensato ed ideato da Paola Najma Sguerrini immerso nell’atmosfera della cultura orientale.

Uno show che da sempre ha come faro la solidarietà in favore dell’Ail, associazione onlus italiana guidata da Franco Mandelli e rappresentata nel nostro territorio dalla Fondazione Alessandro Troiani di Ascoli Piceno, intervenuta grazie alla voce di Franco Gibellieri.

Prossimi appuntamenti, ricorda l’associazione Lido degli Aranci, con il teatro dialettale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 486 volte, 1 oggi)