MARTINSICURO – Istituzioni unite, al di là delle proprie appartenenze politiche, per dare maggiore incisività all’azione di reperimento di ulteriori fondi per Martinsicuro.
“E’ stato questo il senso dell’incontro pubblico che, come consigliere provinciale – ha affermato Massimo Vagnoni –  ho voluto promuovere mettendo al centro del dibattito un concreto e serio confronto tra operatori, cittadini e istituzioni su come affrontare al meglio la difficile situazione attuale.
Ciò nella consapevolezza che di fronte alle esigenze dei diversi settori della nostra città, chi fa politica abbia il dovere di confrontarsi per dare le più efficaci risposte mettendo da parte inutili contrapposizioni e privilegiando l’interesse generale a quello di parte”.

All’assessore regionale Di Dalmazio si è ribadito la necessità di dare continuità ad investimenti infrastrutturali nel settore turistico, dando atto al medesimo per aver mantenuto gli impegni presi  (erosione Martinsicuro, wi fi, biotopo costiero) ma, nello stesso tempo, chiedendo lo stesso impegno per ulteriori interventi (pista ciclabile erosione Villa Rosa Sud e sistemazione porticciolo).

Pronta la risposta dell’assessore: “Oltre alla conferma di finanziamenti – ha continuato Vagnoni – per interventi anti erosione per Villa Rosa sud, Di Dalmazio ha infatti confermato l’impegno assunto alcuni mesi fa con la Provincia di Teramo, di destinare ulteriori risorse per il completamento o miglioramento dei tratti di pista ciclabile dei Comuni non inseriti nella prima programmazione del progetto Bike to coast.

Tra questi, come annunciato nel corso dell’incontro di ieri sera, ci sarà anche il Comune di Martinsicuro che già da anni ha presentato i progetti necessari per l’ottenimento dei finanziamenti . Nelle prossime settimane verranno concordate con i Comuni interessati tutti gli aspetti procedurali. Risorse che aiuteranno il Comune a dotarsi di percorsi ciclabili adeguati ad una città a vocazione turistica come la nostra” .

L’incontro poi è stata altresì l’occasione per illustrare ai presenti il contenuto del bando per l’accesso ai contributi a fondo perduto per imprese che investono in servizi turistici innovativi. Scadenza 45 giorni a partire dal 18 dicembre. “Una opportunità  da cogliere – ha concluso il consigliere provinciale e comunale – in un momento difficile come questo attuale. A tal fine le istituzioni si sono messe a disposizione, attraverso le loro strutture tecniche, al fine di fornire ogni informazione utile per la partecipazione al bando, anche attraverso un ulteriore incontro pubblico”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 335 volte, 1 oggi)