CUPRA MARITTIMA – L’Amministrazione comunale di Cupra Marittima rende noto che non sono state modificate le aliquote Imu per la prima casa rispetto all’anno 2012, pertanto i cuprensi non dovranno pagare l’Imu sulle abitazioni principali nel 2013 essendo confermata, da parte dello Stato, la copertura del mancato gettito sulla base delle aliquote vigenti nel 2012. L’assessore al Bilancio Susanna Lucidi ed il sindaco Domenico D’Annibali sono lieti di dare questa notizia ai cittadini cuprensi vista la totale confusione che su questo argomento si sta facendo a livello nazionale.

Molti comuni (tra cui San Benedetto) hanno aumentato le aliquote Imu anche in questi giorni cercando in extremis di avere dal governo centrale rimborsi più consistenti facendo rischiare invece ai propri cittadini di pagare l’imu sulle prime case. Afferma la Lucidi: “Riteniamo che la coerenza e l’affidabilità siano dei valori anche in un momento storico in cui tante scelte politiche non sono figlie di questi valori, ma solo di approssimazione e confusione. Speriamo che questa storia dell’Imu venga definitivamente archiviata e si possa iniziare a guardare avanti cercando di dare alle amministrazioni locali gli strumenti e le risorse per lavorare con tranquillità e lungimiranza. Temiamo che sull’onda della pressione mediatica tanti Comuni che hanno aumentato all’ultimo momento le aliquote 2013 potranno ottenere risorse dallo Stato e in questo caso sarebbero penalizzati quei comuni che come Cupra hanno scelto di mantenere le aliquote ai livelli del 2012, come dire chi mantiene la parola data e non cambia le carte in tavola potrebbe essere punito. Speriamo che ciò non accada”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 267 volte, 1 oggi)