Sabato 26 ottobre un’altra importante tappa del progetto “Memorie di carta”

MONTEFIORE DELL’ASO – Prosegue con un’altra importante tappa il progetto “Memorie di Carta”, promosso dall’Assessorato provinciale alla Cultura, dalla Soprintendenza Archivistica per le Marche e dalle amministrazioni comunali. Sabato 26 ottobre (ore 16.30 – Museo Adolfo De Carolis) verrà infatti inaugurato l’Archivio storico del Comune di Montefiore dell’Aso.

Aprirà la giornata, alle 10.30 l’incontro con gli studenti di Montefiore dell’Aso con un intervento della dottoressa Laura Ciotti, funzionario dell’Archivio di Stato, dal titolo “La funzione didattica degli archivi” e una relazione di Di Marco, archivistache ha realizzato il lavoro di riordino.

Quindi alle 16.30 ai saluti del Sindaco Achille Castelli e dell’Assessore alla Cultura di Montefiore dell’Aso Giamaica Brilli, del Presidente della Provincia di Ascoli Piceno Piero Celani, seguiranno gli interventi di: Andrea Maria Antonini, Assessore alla Cultura della Provincia di Ascoli Piceno, il Soprintendente Archivistico per le Marche, Dott.ssa Luisa Montevecchi, la Dottt.ssa Serenella Canullo della Regione Marche, il Dott. Lucio Tomei, il Dott. Andrea Martinelli, Cordinatore del Progetto e il dott. Marco di Marco che presenterà il lavoro di inventariazione. A conclusione ci sarà il tradizionale taglio del nastro dell’Archivio storico comunale, collocato al primo piano del Polo Museale San Francesco.

Il Comune di Montefiore dell’Aso ha avviato più di dieci anni fa un progetto di riordino e valorizzazione dei fondi comunali e dell’archivio storico. Il percorso, iniziato con la catalogazione del Fondo Egidi collocato attualmente presso la sede del municipio, ha vissuto un’importante tappa grazie al lavoro svolto dalla Dott.ssa Loretta Marchetti in occasione del sua tesi dal titolo “L’archivio preunitario del Comune di Montefiore dell’Aso. Inventario della sezione di Antico regime (1337 – 1797)”:.

Oggi, grazie al programma “memorie di carta” promosso dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Ascoli Piceno, si è concluso il lavoro di riordino di tutto l’archivio storico che sarà spostato presso il Polo Museale San Francesco.

Il territorio di Montefiore dell’Aso, dalla lunga storia risalente al periodo preromano con la presenza dei Piceni, inizia, dalle testimonianze documentali rimaste, l’officio dell’archivio già nel Tardo Medioevo. Il documento più antico conservato nell’archivio risale al 1337 ed è relativo al un carteggio diplomatico. Dal quel momento in poi molte sono le testimonianze scritte di tipo amministrativo, diplomatico, sociale e culturale. Di Marco ha ordinato la documenta secondo il metodo “storico” in linea con le più recenti normative e buone pratiche dell’archivistica moderna

L’archivio storico di Montefiore rappresenta un bene inestimabile attraverso il quale capire l’identità e la personalità di un luogo che si è strutturato e formato in secoli di storia, ora facilmente fruibili.

L’archivio storico sarà aperto il sabato dalle 10.30 alle 12.30. Info 0734.938743

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 402 volte, 1 oggi)