SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ottimizzare le bellezze della provincia rispettando l’ambiente. È questo il percorso che hanno scelto Legambiente e l’Associazione Piceno Turismo, siglando un protocollo d’intesa per preservare il patrimonio naturale del territorio.

Un accordo che vedrà tra le altre cose un aggiornamento delle reception e degli uffici adoperati all’accoglienza delle duecento strutture ricettive dell’Apt. Sarà creata una rete informativa relativa alle peculiarità ambientali del territorio, lo scopo è di potenziare e far conoscere il tesoro ambientale del Piceno e, contemporaneamente, insegnare a rispettarlo. Si vuol far crescere ai turisti la consapevolezza di questo patrimonio.

Soddisfatti della firma la presidente Antonia Fanesi e, il presidente Sisto Bruni, fiduciosi e volenterosi di accrescere e tutelare l’ambiente attraverso iniziative turistiche-naturali come ad esempio le passeggiate nel Piceno, lo sviluppo della filiera corta, l’organizzazione di corsi di formazione ambientale e la creazione di reti Info Point in grado d’informare e, allo stesso tempo, di comprendere eventuali situazioni negative.

Una sorta di passaparola per la promozione turistica, in modo tale che il visitatore che torna a casa possa parlar bene del territorio e tornare anche nel periodo di destagionalizzazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 444 volte, 1 oggi)