CUPRA MARITTIMA – Si è chiusa la seconda edizione del Festival di Cultura Minoritaria “Pensare Altro” organizzato da Lucilio Santoni, il centro Maritain di Caterina Di Girolami, in collaborazione con il Comune di Cupra Marittima.

La rassegna si è tenuta dal 31 agosto al 3 settembre con un programma denso di appuntamenti di spessore. A cominciare dal coinvolgente Juke Box di Poesia di Rosetta Martinelli, per poi passare a Massimo Novelli con l’incontro “La Furibonda Anarchia“, e ancora l’emozionante serata dedicata a Don Andrea Gallo, con la direzione musicale di Federico Paci, voce recitante di Roberto Martinelli, la vocalist Luigia Di Silvestre, accompagnati dalle musiche del Laboratorio Ensemble.

La serata conclusiva del Festival, che ha attirato tantissime persone, è stato l’incontro con Vito Mancuso, editorialista de “La Repubblica”, docente di “Storia delle Dottrine Teologiche” presso l’Università degli Studi di Padova.

Mancuso ha dato vita ad un interessantissimo e stimolante dibattito sull’argomento “Obbedienza e Libertà“, rispondendo alle domande poste dallo stesso Lucilio Santoni. Il teologo ha sviscerato temi come la bontà dell’intelligenza, il fenomeno della coscienza individuale, l’autenticità dei valori e della vita. Presenti alla serata anche il sindaco Domenico D’Annibali, il vice sindaco Anna Maria Cerolini, l’assessore alla cultura Luciano Bruni che si è complimentato con Santoni per essere riuscito a proporre un evento come “Pensare Altro”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 234 volte, 1 oggi)