ALBA ADRIATICA – Controllati 6 appartamenti ad Alba Adriatica abitati da immigrati. L’operazione congiunta dei carabinieri di Alba Adriatica e della Polizia Municipale, nell’ambito di servizi di controllo del territorio e di contrasto all’immigrazione clandestina, ha portato questa mattina all’alba all’identificazione di una trentina di immigrati bengalesi e pakistani. Se in quattro appartamenti gli extracomunitari presenti erano in numero consono all’abitabilità, in altri due erano invece ammassati una decina di stranieri a testa, tra cui anche irregolari. Tre sono risultati clandestini e portati in questura per l’espletamento delle pratiche di espulsione dal territorio italiano. Un extracomunitario, su cui già gravava un provvedimento di espulsione, è stato invece accompagnato alla frontiera per l’espatrio.

Denunciati i proprietari dei due appartamenti, due cittadini del Bangladesh e del Pakistan che dovranno rispondere di favoreggiamento della permanenza di clandestini sul territorio italiano. I due inoltre saranno sottoposti a verifiche da parte dell’Agenzia delle Entrate per accertare la regolarità degli affitti. La Polizia Municipale ha emesso un dettagliato rapporto alla Asl e all’Ufficio Tecnico del Comune per un sopralluogo atto a verificare le precarie condizioni igienico sanitarie nei due appartamenti sovraffollati e la relativa ordinanza di sgombero e ripristino dello stato dei luoghi.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 246 volte, 1 oggi)