GROTTAMMARE – Con l’aggiudicazione provvisoria alla ditta F.I.M. EDIL Srl di Altidona, diventa imminente la realizzazione del progetto di rafforzamento delle quattro scogliere emerse della costa nord , parallele alla pista ciclabile, di Grottammare-Cupra.

L’opera è finanziata dalla Regione Marche, che a dicembre 2012 aveva concesso un contributo di 120mial euro per i lavori, e rientra tra le attività di manutenzione straordinaria sollecitate dall’amministrazione comunale anche a seguito delle mareggiate del novembre 2012 che avevano ulteriormente aggravato lo stato dell’arenile, causando ingenti danni, sia in termini di erosione costiera, sia in termini di danneggiamento all’attigua pista ciclabile.

Dopo il parere favorevole della Regione Marche – Servizio Infrastrutture Trasporti ed Energia- , del marzo scorso, alla realizzazione dei lavori in argomento e l’approvazione da parte della giunta comunale del progetto definito predisposto dal gruppo interno di progettazione, nel corso del mese di maggio l’ufficio Lavori pubblici aveva attivato la procedura di appalto.

Tra le cinque ditte (individuate nell’apposito elenco di operatori economici ammessi a tali procedure di gara) invitate a partecipare, l’impresa fermana si è aggiudicata il lavoro con un ribasso del 6,30%. Il costo complessivo dell’opera ammonta pertanto a 110.734,03 euro.

Per quanto riguarda, invece, l’annunciato ripascimento della spiaggia a sud della foce del torrente Tesino, tutti gli enti esterni coinvolti nella procedimento (ARPAM, Capitaneria di Porto, Servizio regionale Difesa della costa, Ufficio regionale all’Ambiente) hanno risposto favorevolmente alla realizzazione del progetto e dopo l’arrivo dell’ultimo parere, il 28 maggio, è stata avviata la procedura per l’individuazione dell’impresa che si occuperà dei lavori.

Il ripascimento interesserà una lunghezza di 265 metri di spiaggia, dove verranno depositati 5000 metri cubi di sabbia sottomarina.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 391 volte, 1 oggi)