SAN BENEDETTO DEL TRONTO – 25 mila euro da destinare alle attività produttive. La cifra sarà inserita, mediante emendamento, all’interno del Bilancio di Previsione 2013 che approderà in assise la prossima settimana. Si tratta di un fondo di solidarietà comunale, a cui si aggiungeranno 70 mila euro provenienti dalla Regione aventi lo stesso scopo.

Il sindaco Gaspari ne ha discusso mercoledì pomeriggio in occasione di due tavoli che hanno portato alla luce l’emergenza occupazionale e quella dei cosiddetti “nuovi poveri”. Tra i presenti, nel primo caso, gli assessori Urbinati, Sorge e Curzi, i consiglieri comunali Capriotti, Morganti ed Evangelisti ed esponenti di Cgil, Cisl, Confindustria e Confcommercio.

Gaspari ha sottolineato come la somma possa essere un incentivo per i datori di lavoro (di bar, ristoranti ed hotel) ad assumere più personale stagionale a tempo determinato. Contemporaneamente, si sosterranno quei lavoratori che, posti in cassa integrazione, inizialmente non percepiscono alcun indennizzo.

E’ stata inoltre riproposta la teoria del part-time, che a detta del primo cittadino garantirebbe opportunità maggiormente distribuite nella società. I sindacati hanno però preso tempo, ricordando che le definizioni delle tecniche di chiamata spettano alle imprese e non alle istituzioni.

Al secondo appuntamento hanno invece partecipato la Caritas, l’associazione On the Road, Casa Lella, il Banco Alimentare, il Cna, l’Ugl ed ancora la Cgil, la Confindustria e la Confcommercio. “Pure i ceti medi sono in seria difficoltà”, è stata l’opinione generale. Sempre più famiglie si rivolgono al Comune per una richiesta d’aiuto. Una situazione che potrebbe ripercuotersi sul turismo nell’estate 2013.

Le famiglie in difficoltà e gli anziani godranno tuttavia di una boccata d’ossigeno grazie ai 150 mila euro stanziati dall’amministrazione comunale per il rimborso del pagamento Imu ai soggetti con Isee basso. Il provvedimento era già stato anticipato alla vigilia del pagamento dell’imposta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 889 volte, 1 oggi)