Riviera Delle Palme: Errera E, Pompei S, Talamonti D, Fanesi A, Mazza A, Olivieri F, Paci G, Piccinini D 1, Aureli R 2, Cannella I, Piccinini M, Rosetti N.

All. Di Battista A.

Polisportiva Mandolesi: Palma A, Poggi L, De Angelis M, Piunti G, Cingolani A, Marcaccio M, Salvi F 1, Vitali M, Bruni A, Mancinelli S, Marini A 1, Quadrini F 1.

All. Lattanzi L.

Arbitro: Francesco Orazi (MC).

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una partita rimessa sui giusti binari a pochi minuti dal termine, questa potrebbe essere la sintesi dell’incontro fra Riviera delle Palme e Polisportiva Mandolesi. I rivieraschi pareggiano negli ultimi scampoli disponibili del match, agguantando un punto quasi insperato.

La gara vede gli ospiti presentarsi con un atteggiamento tattico sfrontato e votato al pressing. Gli uomini di mister Di Battista sfruttano ciò per arrivare più volte in superiorità numerica davanti al portiere avversario, senza però mai riuscire a concretizzare in porta. Da una leggerezza in fase di impostazione scaturisce il gol della Polisportiva, Quadrini ruba palla a metà campo e insacca indisturbato l’incolpevole Errera. La Tecno subisce il colpo e la Mandolesi spinge ancor di più sull’acceleratore, sfiorando il raddoppio con un gran tiro dalla distanza che impatta sulla traversa. Aureli firma il momentaneo pareggio per i sambenedettesi, andando a rete con una repentina girata. I sangiorgesi raddoppiano su una fatale ripartenza scaturita da un contrasto perso a metà campo. Prima della sosta negli spogliatoi Talamonti reca l’ultimo brivido alla retroguardia ospite, facendosi respingere un tiro ravvicinato da Palma.

Il secondo tempo la Tecno scende in campo con maggiore grinta che prende la forma di un pressing disordinato ma fruttuoso di azioni da gol. Il portiere ospite Palma, si erge a protagonista assoluto della frazione di gioco, facendo da diga contro la marea montante rossoblù. I locali attaccano forsennatamente non riuscendo mai a trovare la via del gol. A pochi minuti dal termine mister Di Battista ordina di giocare con il portiere in movimento, onde giocare con un uomo in più. Alla prima azione dopo tale disposizione tattica il gol del 3 a 1 per la Mandolesi, grazie ad un tiro dalla trequarti avversaria derivante da una palla persa. Sulla strada della probabile sconfitta i rivieraschi trovano ulteriori energie ed al 30′ Piccinini D insacca sotto il sette a seguito di una bella azione percussiva. 3 a 2 e gara riaperta anche dai preziosi 3′ di recupero concessi dall’arbitro. Aureli, a dopo uno snervante batti e ribatti davanti lo specchio ospite, segna grazie ad un elegante tapin decretando il conclusivo pareggio.

Un pareggio utile si diceva, che è servito per dimostrare il gran carattere della squadra sambenedettese, che mai ha mollato combattendo fino alla fine un avversario fisicamente tonico e tatticamente agguerrito.

Prossima gara sarà l’atteso scontro con l’Eagles Pagliare ( Venerdì 15 Febbraio, PalaSpeca ), terza forza del campionato e pretendente alla vittoria.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 116 volte, 1 oggi)