SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alternanza “scuola-lavoro”, un’opportunità prevista per legge che la Banca Picena Truentina, da sempre impegnata in azioni e politiche volte alla crescita dei giovani, come persone e come futuri imprenditori, ha deciso di dare agli studenti, anche nel 2013, in partnership con l’Itc “Augusto Capriotti” di San Benedetto del Tronto.

Così, in febbraio, prenderà nuovamente il via questo progetto che vuole attuare modalità di apprendimento flessibili ed equivalenti sotto il profilo culturale ed educativo, che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l’esperienza in situazione di lavoro; arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l’acquisizione di competenze spendibili nella vita e nel mercato del lavoro; favorire l’orientamento dei giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali; realizzare un organico collegamento delle istituzioni scolastiche e formative con il mondo del lavoro e la società civile che promuova una cittadinanza attiva; correlare l’offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio.

Il progetto è sottoscritto dalla dottoressa Elisa Vita, dirigente scolastico dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Augusto Capriotti”, promosso e organizzato dalla docente Fiorella Marchei, assegnataria dell’incarico di “Funzione strumentale”, coadiuvata nel controllo dai professori Giancarlo Damiani e Fernando Palestini.

In cifre, quest’anno sono 35 gli alunni partecipanti, delle classi 4A Igea e 4B Mercurio che lavoreranno per un primo periodo di due settimane, dal 4 al 15 Febbraio 2013 e concluderanno la loro esperienza formativa nella settimana dal 3 al 7 giugno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 447 volte, 1 oggi)