SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si terrà giovedì 22 novembre il primo tavolo tecnico sul turismo post-estivo. Il Comune di San Benedetto, rappresentato dall’assessore di riferimento Margherita Sorge, incontrerà le associazioni di categoria per analizzare i risultati dell’estate 2012 e cominciare a programmare quella dell’anno prossimo.

Il confronto si preannuncia caldo. Fra i temi che verranno affrontati sicuramente quello relativo ai dati sui flussi negli hotel e nei residence, che hanno fatto registrare un corposo calo a tutto vantaggio delle strutture extra-alberghiere. I toni però potrebbero alzarsi ulteriormente al momento del dibattito su Sea Card e Tassa di Soggiorno, iniziative digerite a fatica dagli operatori turistici ed ora più che mai intenzionati a rinfacciarle all’amministrazione comunale.

“Servirà l’impegno di tutti”, afferma la Sorge. “E’ un progetto che promuovo con riserva. Non c’è stata molta collaborazione da parte di alcuni albergatori”.

Per quel che riguarda invece la tassa di soggiorno, sono in programma sostanziali modifiche. L’assessore ribadisce che la previsione d’incasso di 700 mila euro, di 300 mila inferiore ai soldi realmente ricavati, era stata di per sé già altamente prudenziale: “Non ci riportano molto i conti, probabilmente la debolezza sta nel regolamento e nelle operazioni di controllo. Non vogliamo introdurre un atteggiamento coercitivo, però vogliamo fare giustizia. Se tutti paghiamo le tasse – ammonisce la Sorge – tutti ne paghiamo meno”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 537 volte, 1 oggi)