SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La seconda edizione di Expo Piceno, si è inaugurata nella mattinata di giovedì 18  e proseguirà nei giorni del 19 e 20 ottobre 2012 presso il centro direzionale “Forum” di Porto d’Ascoli. Nel saluto delle autorità presenti – Sara Giannini assessore della regione Marche , Eldo Fanini vice sindaco di San Benedetto del Tronto , il presidente della provincia Piero Celani – è stata segnalata la scelta intelligente di dedicare le giornate all’internazionalizzazione delle imprese e all’approccio con nuovi mercati esteri.

Dario Santori , come presidente del comitato piccola industria di Confindustria Ascoli , ha precisato che “ l’obiettivo primario del Comitato Piccola Industria di Ascoli Piceno, ideatore e promotore dell’evento, è stato quello di creare le condizioni più favorevoli ed agevoli per l’incontro tra le aziende del Piceno e soggetti stranieri, affinché le nostre Pmi comincino a vedere l’internazionalizzazione come un percorso concreto per uscire dalla crisi”.

Bruno Bucciarelli invece , come padrone di casa perché presidente di Confindustria Ascoli Piceno, ha sottolineato che “il nostro tessuto imprenditoriale è contraddistinto per lo più da imprese di piccole dimensioni, che, pur a fronte di prodotti eccellenti, sono sprovviste, per la maggior parte, di export manager, di un’attività di internazionalizzazione strutturata e di marchi affermati a livello nazionale o internazionale. “Expo Piceno 2012 – Le imprese incontrano nuovi mercati” rappresenta, pertanto, un’opportunità importante per le imprese del Piceno ed ambisce a colmare parzialmente quel gap di risorse e professionalità che impedisce alle nostre Pmi di internazionalizzarsi”.

Nella prima giornata assoluti protagonisti – dopo la giornata Paese dedicaata all’area africana con Tunisia , Libia e Mozambico – sono stati 18 imprenditori di questi paesi che hanno preso parte nel pomeriggio agli incontri BtoB mirati con un centinaio di imprenditori del Piceno e della regione Marche . Per venerdì 19 ottobre i lavori proseguiranno – sempre nella struttura del Forum di Porto d’Ascoli – per una seconda giornata Paese dedicata alla repubblica ceca ed alla macedonia con 15 operatori stranieri presenti per nuovi momenti di approfondimento nella mattina e i tavoli di incontro nel pomeriggio .

Concetto rimarcato da tutti gli organizzatori il fatto che Expo Piceno vuole affermarsi come format consolidato da riproporre in ulteriori edizioni per rispondere alle esigenze delle imprese e del mercato: l’iniziativa 2012 ha in sé tutti i presupposti affinché si diffonda nel territorio una maggiore sensibilità ed attenzione al tema dell’internazionalizzazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 693 volte, 1 oggi)