SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Un successo che ha superato le più rosee aspettative quello registrato sabato 8 e domenica 9 settembre in Piazza Cristo Re per la prima festa di quartiere patrocinata dalla neonata associazione dei commercianti “Porto d’Ascoli al Centro”, un’organizzazione che, come sottolineato dal consigliere comunale Pierfrancesco Morganti, non vuole contrapporsi a nessuno ma nasce soprattutto per rivitalizzare una zona di San Benedetto importante sotto tutti i punti di vista.

L’iniziativa infatti, seppur nata con una chiara impronta commerciale,  diventa il primo traguardo di un processo volto a risvegliare un quartiere da troppi giudicato in letargo e che invece andrebbe valorizzato per la varietà delle proposte, sia economiche che sociali. Una volontà espressa anche dal presidente del comitato di quartiere Elio Core, che auspica un rilancio di Porto D’Ascoli Centro partendo dagli stessi residenti che per primi devono conoscere le attività a loro rivolte e devono tornare alle proprie radici. Tutto ciò ovviamente a favore di tutta San Benedetto, come puntualizzato dall’assessore Fabio Urbinati, in modo tale che la città possa vantare un’offerta commerciale pari ai grandi centri di Abruzzo ed Emilia Romagna.

La preparazione dell’evento in collaborazione con il Comune, ha dichiarato la presidente dell’associazione Graziella Maranci, ha richiesto un grande sforzo specialmente da parte dei commercianti che hanno deciso sin da subito di mettersi in gioco e di aderire alla formazione del progetto, aperto a tutte le realtà commerciali che vogliano collaborare in futuro per portare nuove idee, ma la fatica è stata ampiamente ripagata dalla grande quantità di pubblico che ha invaso la piazza. La manifestazione, che ha visto l’allestimento di stand gastronomici, lotterie e giochi, si è poi conclusa con la ciliegina sulla torta rappresentata dalla premiazione del campione olimpico Massimo Fabbrizi, medaglia d’argento di tiro a volo, legato affettivamente al quartiere dati i suoi trascorsi d’infanzia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 244 volte, 1 oggi)