Per il video clicca l’icona in basso a destra.
Interviste e riprese di Emanuela Voltattorni. Montaggio di Marìa Josè Fernàndez Moreno

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nonostante il caldo e l’orario, le 18 del pomeriggio del 13 luglio scorso, vasta è stata l’affluenza all’incontro con l’onorevole Magdi Cristano Allam, egiziano naturalizzato italiano.

La  sua scorta ricordiamo che gli fu assegnata dal Ministero dell’Interno italiano a seguito delle minacce che avrebbe ricevuto da parte della dirigenza di Ḥamās per via delle critiche ripetute mosse dallo stesso Allam al terrorismo suicida palestinese, ndr) ha bonificato tutta l’area prima del suo arrivo, ma non ha causato alcun disagio ai fruitori dello chalet, che hanno potuto in tutta serenità assistere all’incontro.

No alla Bokestein” ha più volte ribadito l’onorevole, definendo la direttiva un’azione da regime: “Si usurpano i diritti delle persone in questa maniera. Avallerò con il movimento Io amo l’Italia, di cui sono presidente, le idee del presidente dell’Itb, Giuseppe Ricci, sulla sdemanializzazione“.

L’onorevole ha poi sottolineato l’importanza del turismo italiano basato principalmente sulla cultura, che considera la più grande risorsa : ” L’Italia possiede il 70% dei beni culturali del mondo, purtroppo gli italiani non amano abbastanza il proprio Paese da prendersi cura del suo più grande tesoro”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.261 volte, 1 oggi)