SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Grande attesa in città e pubblico delle grandi occasioni, con la curva già piena per metà mezz’ora prima dell’incontro per Samb-Legnago. Le squadre (15:30) stanno facendo riscaldamento, nella Samb disponibile Mengo per cui il capitano giocherà in difesa con Ianni che sarà schierato centrale di centrocampo in sostituzione dello squalificato Carteri

SAMB: Di Vincenzo, Bordi, Nicolosi, Marini, Oretti, Mengo, Napolano, Ianni, Pazzi, Di Vicino, Cuccù. A disposizione: Zenga, Mazzuoli, Zazzetta, Puglia, Voinea, Camilli, Donzelli. Allenatore Palladini.

LEGNAGO: Pinzan, De Col, Trevisani, Guardigli, Baggio, Giacomazzi, Pigaiani, Segato, COrrezzola, Franca, Valente. A disposizione: Tinazzo, Dengo, Acka, Zerbato, Bedoni, Beozzo, Guerra. Allenatore Andrea Orecchia.

ARBITRO: Marco Serra di Torino.

ASSISTENTI. Francesco Torre di Chieti, Luigi Lanotte di Barletta.

NOTE: Prato in discrete condizioni, cielo sereno, temperatura circa 20 gradi, vento leggero da nord. Il presidente della Samb Pignotti prima dell’incontro ha premiato l’ex giocatore rossoblu Antonio Bogoni, oggi dirigente del Legnago.

Tifo caldissimo già 20 minuti prima dell’inizio dell’incontro. Dalla curva anche uno striscione per il sindaco di San Benedetto: “Gaspari, al Ballarin il Museo della Samb”.

In campo prima della partita anche l’ex rossoblu Gennaro Delvecchio, protagonista della promozione in C1 nella stagione 2001-02 e dei play off raggiunti l’anno successivo in C1. Applausi dirompenti.

Inizia la gara e il Riviera delle Palme è una polveriera di passione rossoblu. Presente anche una decina di tifosi ospiti. In tribuna anche l’ex giocatore e allenatore della Samb Stefano Colantuono e l’allenatore del Teramo Cappellacci.

PRIMO TEMPO

Legnago con maglia arancione con banda bianco celeste diagonale, Samb con maglia bianca e bordini rossoblu, calzonicini blu.

1′ Passa subito il Legnago: Franca ha modo di passare centralmente dove la difesa rossoblu è del tutto impreparata, Corezzola è solo davanti a Di Vincenzo, lo salta in dribbling e deposita in rete, 0-1

5′ La Samb non si è scomposta, dopo due tiri dalla distanza di Napolano e Pazzi ora guadagna il primo angolo, la curva sostiene incessantemente.

7′ Ianni lancia Pazzi, che resiste alla pressione di Baggio e dai 30 metri prova a sorprendere Pinzan con un pallonetto, il portiere però blocca agevolmente.

10′ Ancora Franca taglia il centrocampo rossoblu e arriva al tiro dal limite, palla fuori.

Grande tifo sugli spalti, stimiamo circa 5000 spettatori, curva e tribuna laterale sono gremite in ogni ordine di posto, solo la tribuna centrale ha qualche spazio residuo.

12′ Di Vicino tenta il colpo dell’anno, calcia dalla linea di centrocampo vedendo Pinzan fuori dai pali, aveva visto bene ma la mira è leggermente sbagliata, palla che esce di circa 3 metri.

13′ Napolano cerca Pazzi in area, il numero 9 tenta il colpo di testa in tuffo ma non arriva all’impatto

15′ Bella azione della Samb, Di Vicino assist per Pazzi, ma è fuorigioco.

17′ Grande numero di Bordi: lancio verticale per Correzzola che entra solo in area ma Bordi recupera e riesce a impedirgli il tiro, recuperano anche Marini e Mengo così l’azione si perde.

20′ La Samb ha ovviamente delle difficoltà a centrocampo, dove pesano le assenze di Carteri e Carpani. Ianni non ha preso ancora il ritmo, Oretti è un po’ fuori dagli schemi, Cuccù paga la lunga assenza.

24′ Napolano libera in area Pazzi, ma l’assistente segnale un fuorigioco dubbio. Protesta la Samb.

26′ La Samb ha ripreso coraggio, il pubblico la riprende per mano. Punizione di Napolano dalla distanza, Pinzan para.

27′ La Samb accelera, ha capito che deve puntare sul trio Di Vicino-Napolano-Pazzi, ma le ripartenze ospiti fanno male, Oretti ora ammonito per fallo su Pigaiani.

27′ Missile di Trevisani dal limite, Di Vincenzo respinge coi pugni.

29′ La gara si incattivisce, il pubblico protesta per un fallo su Napolano non concesso. Palladini ha invertito la posizione di Oretti e Cuccù.

31′ Cross di Di Vicino, testa di Napolano, ma il colpo è debole.

33′ Occasionissima per la Samb: cross di Bordi, Napolano defilato mette in mezzo di piatto, Mengo non arriva alla deviazione e Pinzan respinge a terra, la palla resta nell’area piccola ma nessun rossoblu è lesto a metterla dentro

35′ Napolano conquista una buona punizione (ammonito Baggio) mentre si scalda Puglia, forse Palladini pensa a sostituire Ianni, che è in difficoltà, e spostare Oretti al centro. Sale il tifo.

37′ No! Napolano mette in mezzo su punizione, Pazzi spizza in tuffo, palla a Marini che da tre metri ha modo di girarsi ma calcia malissimo, fuori.

38′ Noooo!!! Napolano indovina il lancio di prima, in profondità, Pazzi scatta sul filo del fuorigioco, è un po’ defilato sulla sinistra ma calcia di prima intenzione di destro, la palla viene “stretta” troppo, esce dal primo palo

40′ Ancora la Samb che ora sta dominando l’incontro, traversone lungo di Nicolosi, sul secondo palo va di testa, da solo, Cuccù, purtroppo c’è la deviazione fortuita di un difensore che salva Pinzan, il quale blocca.

42′ Samb che ha dominato l’ultima parte dell’incontro, meriterebbe il pareggio, Legnago chiuso nella propria metà campo.

2 minuti di recupero. Vero e proprio “catenaccio” del Legnago tutto chiuso a difesa.

46′ Ammonito Correzzola per un fallo volontario, ha rischiato l’espulsione

COMMENTO PRIMO TEMPO Samb toccata a freddo, per 20 minuti è rimasta stordita poi ha iniziato a macinare gioco grazie alla verve di Napolano, imprendibile sulla sinistra. Sembra registrato in parte anche l’assetto di centrocampo con l’inversione delle posizioni di Oretti e Cuccù, svolta tattica della prima frazione. Purtroppo nonostante almeno quattro clamorose occasioni i rossoblu non sono riusciti a pareggiare e a ripagare il numerosissimo pubblico presente.

SECONDO TEMPO

2′ Pazzi allarga a sinistra a Nicolosi, cross teso, Pazzi in tuffo sfiora il pallone che esce di pochissimo, ma l’arbitro ammonisce Pazzi per un tocco di mano.

5′ Valente cross dalla sinistra, Mengo con ginocchio devia in angolo rischiando l’autorete

5′ La Samb rischia tantissimo, sulla respinta corta Pigaiani rimette in mezzo di testa, Correzzola a centro area tutto solo calcia in mezza girata di destro, la palla si stampa sul palo.

6′ Risponde Cuccù, arriva sul fondo e mette in mezzo, ma Pinzan si accartoccia sulla palla e anticipa Pazzi.

8′ Ianni, ora esterno destro, crossa, Di Vicino non raggiunge la palla da buona posizione.

9′ Entra Puglia, esce Oretti, Ianni torna centrale, la Samb resta col 4-3-3.

10′ Cross di Puglia, testa di Pazzi, troppo debole

11′ Ammonito Valente

12′ Si rivede Napolano, lancio centrale per Ianni che trova lo spazio giusto ma non ha la prontezza di deviare il pallone che scorre sul fondo.

15′ Decisione contestatissima di Serra: azione insistita di Di Vicino e palla alla fine a Pazzi che calcia di sinistra e manda sul sette, per l’assistente è fuorigioco ma sembra davvero una decisione discutibile, e addirittura poi espelle Nicolosi forse per una parola di troppo anche se il giocatore è conosciuto per la sua mitezza, poi addirittura ammonisce Mengo.

17′ Dengo per Pigaiani.

18′ Ancora proteste per un presunto fallo su Pazzi in area.

Ora son fischi continui verso l’arbitro.

19′ Rischia ancora la Samb ma anche stavolta il signor Serra è contestato, Correzzola scatta sul filo del fuorigioco poi controlla con la il braccio e arriva al tiro, fuori.

20′ Guardigli dal limite, alto

20′ Pazzi sulla sinistra, si accentra e prova sul secondo palo, fuori di poco.

22′ Grave ingenuità di Valente che entra da dietro su Mengo e viene ammonito, doppio giallo, espulso.

Riprende fiato il pubblico, che sospinge la Samb all’attacco. E’ bolgia!

Napolano a corto di energie nella ripresa, a questo punto occorrerebbe provare Voinea e sostituire Ianni e tentare il tutto per tutto con Di Vicino magari regista

26′ Succede una cosa incredibile: punizione dalla destra, Correzzola sfiora la palla che batte sul palo poi sulla parte bassa della traversa e torna tra le mani di  Di Vincenzo che smanaccia. Samb in questo caso fortunata.

28′ Ammonito Correzzola per fallo a gioco fermo su Di Vicino

29′ Entrata killer di Puglia su Correzzola, ammonito, ha rischiato il rosso.

30′ Esce Ianni,al suo posto Voinea, cambio atteso.

Di Vicino fa il regista di centrocampo, Voinea dietro a Pazzi, Napolano a sinistra, Puglia a destra.

33′ Arbitraggio con seri problemi di comprensione: espulso Cuccù per un semplice fallo di gioco assolutamente non violento.

34′ Correzzola e Franca escono, al loro posto Acka e Zerbato

A parte il gol annullato, tutto da verificare, la Samb si ritrova con due espulsioni incredibili, se su quella di Nicolosi c’è il dubbio di una parola di troppo – anche se il giocatore è di una serietà assoluta – quella di Cuccù non si ricorda in tante partite.

37′ Sfortunatissima anche la Samb: cross di Napolano, testa di Marini, Pinzan respinge col piede sulla linea, Mengo sulla palla, mischia furibonda sulla linea di porta con la palla che sguscia e batte sul palo.

38′ Puglia a terra in area di rigore, proteste della Samb ma viene ammonito Puglia, espulso. Esplode la bagarre, Palladini perde i nervi, Zazzetta espulso, il pubblico si arranca sulle balaustre, i tifosi entrano in tribuna, è una situazione molto pericolosa, siamo quasi all’invasione di campo. Purtroppo l’arbitro ha perso totalmente la cognizione della realtà. PAlladini espulso.

42′ Pazzi, destro, Pinzan blocca ma la palla gli sfugge la riprende sulla linea

43′ Tutto il pubblico in piedi, situazione tesa con gli ultras che tentano ancora l’invasione e tifosi penetrati in tribuna centrale.

Riprende alla grande il tifo della curva.

5 minuti. Punizione per la Samb dai 20 metri, ammonito Baggio

46′ DI VICINOOOOOO! PUNIZIONE SUL SETTE, PINZAN NON CI ARRIVA!!! 1-1

48′ Pazzi ora fa il difensore, salva in angolo, poi soffre i crampi. Ma che bolgia!!!!

Samb in 7!!! Pazzi è fuori La Samb soffre

Punizione dai 30 metri, ci prova Pazzi, alta.

ora calci di rigore

Nervosissimi i giocatori del Legnago che vengono quasi alle mani. Stremati invece i rossoblu. Tifo a mille. Dalle immagini comunque sembra davvero che Puglia sia stata strattonato in area, e invece è stato espulso.

Rigori sotto la curva della Samb.

Di Vicino. Gol! 

Ora va Segato. Fischi su fischi. Segna anche lui. 1-1

Va Voinea: forte a sinistra, respinto.

Poi Guardigli, segna sul sette, 1-2.

Pazzi pareggia, 2-2.

Va Acka. Fuori! Stiamo pari.

Napolano: tira sul sette…

Ora Zerbato. Tira molto bene, 2-3.

Va Mengo. Deve segnare per forza. Gol!

Va Baggio. Gol. Vince il Legnago 3-4 ai rigori dopo l’1-1 dei tempi regolamentari.

Ma sono applausi scroscianti del pubblico per questa squadra INVINCIBILE, che da 32 partite non perde e neppure in 8 al cospetto di un arbitraggio davvero “neurotico” con 3 espulsioni nessuna delle 3 chiara neanche ha perso. Arbitro che esce tra i fischi ma sono belli gli applausi del pubblico.

Napolano esce in lacrime.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 7.963 volte, 1 oggi)