NERETO – La Val Vibrata prima in Abruzzo nella raccolta differenziata tocca quota 60% con il “porta a porta”. “E’ un risultato di qualità – si legge in una nota a firma congiunta dell’Unione dei Comuni e della Poliservice – nel servizio a rete con il sistema “porta a porta”, che nasce dalla formula vincente delle famose 3 “e”: efficienza, efficacia ed economicità. In programma c’è un nuovo ed ambizioso target per cui si sta lavorando: quello di centrare l’obiettivo del 100%, mirando cioè a migliorare ancora un risultato che rappresenta, ad oggi, la punta dell’eccellenza in Abruzzo. E’ stato raggiunto il binomio risparmio-ottimizzazione del servizio grazie alla sinergia operativa promossa e realizzata dall’Unione dei Comuni della Val Vibrata con la Poliservice s.p.a., società pubblica gestore del servizio  nell’area dei 12 centri della Val Vibrata.

Anche il Comune di Corropoli – prosegue la nota – ha intenzione di aderire al sistema consortile  di gestione del ciclo integrato dei rifiuti, andando così a completare  la rosa delle amministrazioni  comunali associate nell’Unione per il servizio pubblico locale dei rifiuti”.

Nel 2011 i Comuni della Val Vibrata hanno raggiunto percentuali che nella maggior parte dei casi superano il 50%: Alba Adriatica 56,04%; Ancarano 55,46%; Civitella del Tronto 24,87%; Colonnella 51,65%; Controguerra 46,02%; Martinsicuro 57,12%; Nereto 57,31%; Sant’Egidio alla Vibrata 63,56%; S.Omero 62,%; Torano Nuovo  72,22%; Tortoreto 60,75%.

Sul podio  ci sono i primi tre Comuni più virtuosi, le eccellenze: Torano Nuovo con il 72,22%,  Sant’Egidio alla Vibrata con  il  63,56% e Sant’Omero al 62,00%.

“Siamo  molto orgogliosi del risultato –  dice  il presidente dell’unione dei comuni, Alberto Pompizi – e per questo desideriamo  far sapere ai nostri concittadini vibratiani che  siamo i primi in Abruzzo nel servizio di raccolta  differenziata porta a porta dei  rifiuti. Ora, con l’ingresso del Comune di Corropoli, siamo al 100%. Stiamo quindi attendendo i fondi della Regione Abruzzo previsti, per riuscire così a livello locale a migliorare ulteriormente l’importate servizio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 264 volte, 1 oggi)