SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Grande soddisfazione tra i balneari piceni della Fiba Confesercenti per la manifestazione che si è tenuta oggi a Roma, al Palacongressi dell’Eur, dove circa tremila imprenditori balneari hanno protestato contro l’ipotesi di aste per le concessioni balneari.

In una nota congiunta dei delegati Ilenia Illuminati (presidente regionale), Pietro Aureli (presidente provinciale Ascoli-Fermo) e Roberto Sestri (coordinatore province Ascoli e Fermo), si sottolinea come “insieme alle autorità politiche la manifestazione, organizzata da quattro sigle sindacali come Fiba Confesercenti, Sib, Assobalneari e Cna) ha visto gli animi dei Balneari inizialmente molto agitati, per la difficoltà di ottenere la Deroga alla Direttiva Servizi. Con il proseguo della manifestazione, tutti gli interventi che si sono succeduti sul palco hanno riaffermato la convinzione che l’unica soluzione è la Deroga. Chiaramente sono stati ampiamente contestati gli interventi di alcuni deputati, tra cui l’onorevole Ciccanti, che non hanno espresso l’attesa determinazione contro le Evidenze Pubbliche suggerendo soluzioni diverse fortemente rifiutate dalla platea”.

Come ribadito “dall’intervento del presidente nazionale Riccardo Borgo le organizzazioni sindacali congiuntamente riaffermano la volontà di spingere il Governo verso la soluzione auspicata senza ulteriori ritardi, impegnandosi ad organizzare altre forme di lotta qualora entro il mese di giugno non ci fossero risposte concrete”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 364 volte, 1 oggi)