TERAMO – Il prefetto Eugenio Soldà si è recato questo pomeriggio nella sede di via Milli per i saluti di commiato prima di lasciare Teramo, accolto dal presidente Catarra e dal presidente del Consiglio provinciale, Mauro Martino.

In base al provvedimento d’urgenza, preso dal Consiglio dei Ministri lo scorso 24 febbraio, il prefetto Soldà, arrivato a Teramo il 30 dicembre 2009,  è stato assegnato alla sede governativa della città di Frosinone, dove prenderà servizio già a partire da lunedì prossimo.

Un breve e cordiale incontro, utile per sottolineare la felice sinergia avuta durante la permanenza di Soldà alla guida della prefettura di Teramo. Nell’occasione il presidente Catarra ha ringraziato il prefetto per la proficua e costante collaborazione interistituzionale e l’impegno profuso per il territorio teramano e abruzzese in generale, svolto anche attraverso il coordinamento di importanti operazioni di protezione civile. Al termine della visita, il presidente Catarra ha formulato al prefetto Soldà gli auguri di buon lavoro per il nuovo incarico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 109 volte, 1 oggi)