SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Non sorgerà alcun bar nella nuova Piazza Kolbe. Lo ha comunicato l’assessore Paolo Canducci nel corso della Commissione Urbanistica di giovedì sera, 27 ottobre.

L’edificio avrà quindi per metà destinazione commerciale, con il restante spazio che ospiterà la sede dei Vigili Urbani. Tutto questo su due piani (i metri quadrati fuori terra saranno 440), con il Comune che manterrà l’area dei box interrati (circa 220 metri quadrati). Il progetto di riqualificazione della zona Cerboni prevede inoltre parcheggi analoghi alle previsioni dell’ultima proposta: ai 31 già presenti se ne sommeranno 15 a raso.

In merito alla corsia di accesso alla piazza, la larghezza rimarrà intatta ad 11 metri (esclusi i marciapiedi). Sventato dunque il rischio di restringimento di tre metri, con la caserma che a questo punto slitterà leggermente in direzione della Statale 16.

Una cifra tra i 50 e i 70 mila euro giungerà dalla Bucalossi e verrà investita per migliorie al verde in zona ovest. “Se ascolteremo il parere dei residenti? Certamente”, garantisce Canducci. “Gli interventi spetteranno al Comune, non all’azienda Sipa. Condivideremo il tutto coi cittadini, come si è sempre fatto, dal parco Wojtyla all’Eleonora, passando per quello di via Ferri”.

Di Piazza Kolbe si discuterà ampiamente nel corso della prossima assise pubblica, fissata per il 3 novembre. Il decreto sviluppo, che rimanda all’articolo 14 del testo unico delle leggi in materia edilizia afferma che “il permesso di costruire in deroga agli strumenti urbanistici generali è rilasciato esclusivamente per impianti pubblici o di interesse pubblico, previa deliberazione del consiglio comunale”.

Nel frattempo il prospetto sarà presentato al pubblico venerdì sera presso la sala oratorio della Parrocchia del Quartiere Sant’Antonio in via San Michele, a partire dalle 21.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 663 volte, 1 oggi)