SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Buone notizie per San Benedetto. Il Ministero delle Infrastrutture ha infatti stanziato ben 2,5 milioni di euro, approvando il progetto del Genio Civile Opere Marittime che prevede una serie di lavori inerenti l’area portuale rivierasca.

Gli interventi, che saranno attuati entro la fine del 2012, prevedono tra le altre cose anche la chiusura della famigerata cassa di colmata del molo nord, con la conseguente nascita di un piazzale. Ne nascerà tuttavia una nuova di zecca che, stavolta, non accoglierà la sabbia proveniente da Senigallia, bensì servirà a trattenere l’arenile che verrà raccolto nel corso del dragaggio dell’imboccatura del porto che verrà realizzato in primavera. Per il 2013, inoltre, è previsto il contributo di un ulteriore milione da Roma.

Intanto, si discute per arrivare all’adozione di un nuovo Piano Regolatore del Porto. Mecoledì, gli assessori Fabio Urbinati (Pesca) e Paolo Canducci (Urbanistica) si sono incontrati col primo cittadino grottammarese Luigi Merli. “Gli abbiamo mostrato i particolari del progetto che riguardano l’area a nord, a confine con Grottammare”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 490 volte, 1 oggi)