CUPRA MARITTIMA – Riceviamo e pubblichiamo dal Comune di Cupra Marittima.

Da alcuni giorni la questione riguardante la programmazione del “Cinema sul mare” è al centro di polemiche. La responsabile del Centro Culturale Maritain che cura la rassegna, ovvero Caterina Di Girolami, afferma che molto probabilmente per questa estate si dovrà fare a meno degli eventi a causa della mancanza di uno spazio idoneo alle proiezioni e di finanziamenti non concessi da parte del Comune di Cupra Marittima. Ecco la replica del sindaco Domenico D’Annibali e dell’assessore al turismo di Cupra Marco Malaigia.

“Per noi dell’amministrazione la programmazione del Cinema Margherita è importante, nel caso di “Cinema sul mare” lo è ancora di più poiché si tratta di un’attività che va a vantaggio di tutto il paese, non solo per la sua valenza culturale ma anche per il richiamo turistico di cui può vantarsi. Per questo motivo cerchiamo di stare vicino ed appoggiare tutte le realtà che si danno da fare.

Purtroppo quest’anno non abbiamo potuto contribuire economicamente alla realizzazione di “Cinema sul mare”, non disponendo di mille euro da destinarvi a causa dei forti tagli subiti dal Comune e della relativa mancanza di fondi. Per trovare questi soldi infatti avremmo dovuto tagliare altre manifestazioni. Nelle nostre possibilità era invece offrire un luogo dove poter effettuare le proiezioni, ovvero lo Chalet “La Sirenella” o il cortile dell’Istituto Scolastico, ed occuparci della relativa sistemazione logistica. Così dopo aver indirizzato la scelta (insieme al Maritain) verso il cortile della scuola, abbiamo indetto una commissione “ad hoc” con il compito di verificare le condizioni di sicurezza del luogo, abbiamo nominato un ingegnere responsabile, ed ora attendiamo semplicemente la loro risposta. Perciò a nostro avviso la polemica poteva essere evitata poiché è solo questione di tempo.

Per quanto riguarda gli 8 mila euro destinati alla rassegna “Cupra Teatro d’Estate” – aggiungono ancora D’Annibali e Malaigia – si tratta innanzitutto di una cifra coperta in parte grazie alla collaborazione degli sponsor e in parte dagli introiti dei biglietti, quindi la spesa per il comune si riduce di molto. C’è inoltre chi afferma che nella vicina Grottammare la programmazione estiva del Cinema Margherita non ha riscontrato problemi, ma stiamo parlando di due paesi differenti, con realtà economiche differenti. Ci auguriamo che l’attività del Maritain, che rende Cupra un punto di ritrovo culturale, possa proseguire nel migliore dei modi, adoperandoci in prima persona per far sì che anche questa estate si possa avere una programmazione estiva.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 746 volte, 1 oggi)