ANCONA – Giornata di record ai Campionati italiani giovanili di Ancona, con tre nuovi primati italiani. E tante Marche sul podio: otto medaglie, tra cui brillano due ori. Un doppio successo nel getto del peso, targato Tecno Adriatletica Marche, e iniziato già di primo mattino con Aurora Narcisi tra le under 23.

La sambenedettese acciuffa il tricolore all’ultimo lancio con 13.97: il terzo titolo della carriera, dopo quelli ottenuti da cadetta (nel 2004) e fra le juniores, tre anni fa. “Proprio non me l’aspettavo – commenta la Narcisi – visto che ormai la mia gara è il martello, su cui baso tutti gli allenamenti. Ma sono contenta del primato personale, una misura che non avevo mai fatto e fa segnare un miglioramento di un metro nell’ultima stagione”. Da un anno e mezzo viene seguita dal caposettore nazionale Nicola Silvaggi, ad Ascoli Piceno.

Il secondo oro arriva per merito di Lorenzo Del Gatto nella gara under 18: l’allievo di Alfio Petrelli ormai è sempre più consapevole dei propri mezzi, tant’è che non ha finalizzato la preparazione per l’evento tricolore, ma punta già agli appuntamenti estivi, in particolare ai Mondiali under 18 di Lilla (Francia). Sulla pedana del Banca Marche Palas, si presentava da favorito e non ha deluso le aspettative, vincendo con 17.53. “Ma ero tranquillo, l’aria di casa mi fa bene. Non è stata una gara ai massimi livelli, però contava vincere. Dopo aver conquistato il tricolore cadetti, due anni fa, ho iniziato a fare davvero sul serio: sedute quotidiane, anche in palestra con i pesi e tanta passione. Grazie all’atletica credo di essere maturato negli ultimi tempi, è uno sport che forma il carattere: obbliga a gestire l’emozione, abitua al confronto e aiuta anche a fare nuove conoscenze”. Il neocampione italiano vive a Montegiorgio, ma studia all’Ipsia di Fermo.

E poi tre argenti, colti dall’aviere fermano Giovanni Mantovani sui 60 ostacoli in 8”18, dalla mezzofondista Alessia Pistilli dell’Avis Macerata, seconda nei 1500 metri con 4’35”90, ad appena due decimi dal suo recente primato regionale, e in chiusura di programma da Chiara Natali (Sport Atl. Fermo), protagonista di una coraggiosa gara di testa sui 400 metri promesse (55”51), prima di essere bruciata negli ultimi metri dalla lombarda Chiara Varisco. Bronzi per la pesista Ange Leticia Konate (Sacen Corridonia) tra le under 18 con 11.59, all’ascolana Federica De Santis (Esercito/Atl. Montecassiano), che salta 12.98 nel triplo under 23, e per Andrea Gargamelli (Sef Stamura Ancona) sui 1500 metri promesse, distanza in cui arriva quarto tra gli juniores Stefano Massimi (Asa Ascoli Piceno) con il nuovo primato regionale di categoria, 3’57”47. Ai piedi del podio anche Lorenzo Veroli (Atl. Maxicar Civitanova) sui 400 metri under 20, dopo aver demolito il personale nella batteria corsa in 49”35, e Manuel Nemo (Atl. Osimo) nell’alto under 18 con 1.93. Sempre nel salto in alto, ma junior, grande miglioramento per Gianmarco Tamberi: l’anconetano di Offagna, che gareggia per un club abruzzese (la Bruni Vomano) si esalta davanti al pubblico del Banca Marche Palas, salendo fino a 2.21 (quattro centimetri più su rispetto al recente personale). Tre i record italiani migliorati nella prima giornata della kermesse tricolore, tutti di notevole significato: 1.89 nell’alto juniores per la friulana Alessia Trost, 8”13 della toscana Giulia Pennella sui 60 ostacoli promesse (minimo per gli Europei indoor) e 12.90 nel triplo under 18 per la vicentina Ottavia Cestonaro. Domenica il gran finale, per completare il programma dei 70 titoli da assegnare.

RISULTATI
1° peso AM: Lorenzo Del Gatto (Tecno Adriatletica Marche) 17.53
1ª peso PF: Aurora Narcisi (Tecno Adriatletica Marche) 13.97
2° 60hs PM: Giovanni Mantovani (Aeronautica/Sport Atl. Fermo) 8”18 finale, 8”20 semifinale, 8”21 batt.
2ª 400 PF: Chiara Natali (Sport Atl. Fermo) 55”51 finale, 56”36 batt.
2ª 1500 PF: Alessia Pistilli (Atl. Avis Macerata) 4’35”90
3° 1500 PM: Andrea Gargamelli (Sef Stamura Ancona) 3’54”37
3ª peso AF: Ange Leticia Konate (Sacen Corridonia) 11.59
3ª triplo PF: Federica De Santis (Esercito/Atl. Montecassiano) 12.98
4° alto AM: Manuel Nemo (Atl. Osimo) 1.93
4° 1500 JM: Stefano Massimi (Asa Ascoli Piceno) 3’57”47
4° 400 JM: Lorenzo Veroli (Atl. Maxicar Civitanova) 49”82 finale, 49”35 batt.
5ª 60hs PF: Daniela Spadoni (Sport Atl. Fermo) 8”96 finale, 9”07 batt.
6ª peso PF: Sara Pizi (Tecno Adriatletica Marche) 11.83
7° peso JM: Simone Pastrani (Sport Atl. Fermo) 14.34
7° triplo PM: Matteo Sargentoni (Atl. Castelfidardo Criminesi) 14.24
8ª 60hs AF: Maria Lina Antinori (Atl. Avis Macerata) 9”33 finale, 9”15 batt.
9° peso AM: Alessandro Cavalieri (Atl. Avis Macerata) 14.06
9ª 60hs JF: Sara Porfiri (Atl. Avis Macerata) 9”25
11° triplo PM: Andrea Giuliodoro (Atl. Castelfidardo Criminesi) 13.86
11ª peso JF: Ornella Kelly Nya Yanga (Atl. Avis Macerata) 10.14
12° 60hs AM: Ludovico Quarticelli (Sef Stamura Ancona) 8”45 semifinale, 8”47 batt.
14ª triplo AF: Valentina Attorri (Tecno Adriatletica Marche) 10.38
14ª marcia 3km AF: Veronica Botticelli (Tecno Adriatletica Marche) 16’13”78
16° 400 JM: Marco Bastarelli (Sport Atl. Fermo) 51”69 batt.
16° 60hs JM: Leonardo Malatini (Tecno Adriatletica Marche) 8”67 batt.
24° 60hs AM: Marco Montani (Atl. Avis Macerata) 8”82
Squal. 60 hs AM: Arturo D’Andrea (Cus Urbino)
n.c. alto PF: Enrica Cipolloni (Tecno Adriatletica Marche)
n.c. asta PM: Leonardo Ottaviani (Atl. Avis Macerata)

1° alto JM: Gianmarco Tamberi (Bruni Atl. Vomano) 2.21

Risultati completi:
http://www.fidal.it/2011/COD3041/Index.htm

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 458 volte, 1 oggi)