GROTTAMMARE – Migliaia di visitatori ogni anno, la fiera di San Martino è una tradizione per grandi e piccini. Con i suoi oltre 9 mila metri quadrati di superficie e 460 spazi espositivi concessi dal Comune, si terrà mercoledì 10 e giovedì 11 novembre.

La fiera quest’anno vede una novità : “Per questa edizione – annuncia l’assessore alle Attività produttive, Cesare Augusto Carboni – abbiamo concesso alle attività di bar e ristorazione di mantenere il permesso di occupazione di suolo pubblico che negli anni passati veniva revocata per questa circostanza. È un incentivo a lavorare all’esterno per essere maggiormente coinvolti nel clima della Fiera. Siamo fiduciosi quindi in un’altra buona edizione, anche perché il meteo dovrebbe assisterci”.

Tantissimi gli ambulanti che fanno ogni anno richiesta di partecipazione, tanto che quest’anno sono state rifiutate 30 domande di partecipazione per “tutto esaurito”.

Merci varie, alimentari, casalinghi e ferramenta, somministrazione alimenti e bevande, animali e fiori sono le categorie merceologiche rappresentate nel grande mercato e poi le proposte di produttori diretti, espositori e promotori, oltre ai quali va ricordata la presenza di circa 30 associazioni di volontariato che si riuniranno in Piazza San Pio V per veicolare progetti e iniziative.

In  piazza Fazzini, invece, il “Chiosco della Pace” della Consulta per la Fratellanza tra i Popoli del Comune di Grottammare sarà il punto di riferimento dei bambini delle scuole, nella giornata dell’11, per la fase conclusiva del progetto promosso negli istituti didattici cittadini finalizzato alla realizzazione del Grande Libro dei Valori. Mentre come di consueto negli ultimi anni, presso il Giardino comunale si terranno degustazioni, presentazioni e consigli utili per gli abbinamenti a tavola del vino novello e delle produzioni vinicole di qualità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 572 volte, 1 oggi)