SPINETOLI- Appropriazione indebita con carcere fino a cinque anni. Questo è quanto è stato contestato a D.D. un uomo italiano residente a Spinetoli dai Carabinieri  di Monsampolo del Tronto che lo hanno tratto in arresto ad un posto di blocco nella giornata di lunedì 28 settembre.

Il fermo in seguito ad un mandato di arresto internazionale emesso nei suoi confronti proveniente dall’Ungheria e riscontrabile attraverso la banca dati internazionale di Schengen.

Nella nazione dell’Est l’arrestato aveva ripetutamente noleggiato auto di grossa cilindrata per poi rivendere le stesse o parti di esse ad altri paesi europei invece di restituirle alle agenzie di noleggio.

Era da novembre che pendeva sul suo capo il mandato d’arresto internazionale ma evidentemente non gli impediva di andarsene in giro tranquillamente come se niente fosse, almeno fino a lunedì.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 423 volte, 1 oggi)