SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è svolta martedì 20 luglio in Viale Secondo Moretti la quarta “notte bianca per bambini”, ovvero una formula speciale di “Giocalaluna” organizzata dal Comune di San Benedetto e dalla cooperativa “Nuova Ricerca – Agenzia Res”.

Bambini e genitori hanno riempito il centro cittadino, dalla fontana “Sberleffo” alla rotonda Giorgini, partecipando alle attività proposte, tutte nel segno della creatività e dell’abilità dei più piccoli, lontano da ogni ritrovato elettronico.

Il Comune calcola che alla serata abbiano partecipato circa 5 mila persone, tutte coinvolte con i giochi costruiti con materiali di recupero, come per esempio lo scivolo davanti al monumento di Mark Kostabi, ottenuto da una linea di produzione su cui scorreva una tavola di legno con maniglie.

Non resta ora che attendere la serata di lunedì 16 agosto, quando “Giocalaluna” verrà replicato per la prima volta alla rotonda di Porto d’Ascoli.

«È molto bello vedere tanti bambini e ragazzi divertirsi nel salotto buono della città», ha commentato il sindaco Gaspari che ha partecipato ad alcuni momenti della serata. «San Benedetto si conferma città discreta e divertente al tempo stesso, vivace e in grado di offrire momenti di svago a tutti, grandi e piccoli, al centro e in tutti i quartieri. “Giocalaluna” verrà proposto di nuovo tra alcune settimane e nel frattempo, come ogni giorno d’estate, continueranno a susseguirsi eventi di ogni genere, che richiamano sempre tantissima gente. In questa occasione, naturalmente, un ringraziamento particolare va alla cooperativa “Nuova Ricerca”, a Manuel Pucci e tutti i suoi collaboratori, oltre che agli uffici comunali e alla UBI – Banca Popolare di Ancona, ognuno dei quali ha lavorato per il successo di questa serata».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 175 volte, 1 oggi)