FABRIANO – Le pagelle di una vittoria facile.
Chessari 6,5 sempre sicuro nelle prese aeree e nelle parate a terra. Va detto che l’attacco fabrianese è ben poca cosa, ma avere sicurezza fra i pali giova sempre all’equilibrio della squadra

Ogliari 6,5 Partita di conserva, soddisfazione del gol. Il capitano limita le scorribande e tiene equilibrata la fascia

Zazzetta 6 Gioca da terzino puro non avendo grossi grattacapi in difesa. Limita le scorribande perché ha davanti Bianchi.

D’Aniello 6,5 Suo l’assist in profondità per Cacciatore che si procura il penalty, ormai i suoi lanci a tagliare le difese avversarie sono un’arma classica della Samb. Per il resto si vede poco, patendo il campo pesante

Pulcini 6,5 Sicuro e roccioso, quando la partita è ancora in equilibrio (cioè per una decina di minuti) mostra una invidiabile forma fisica e mentale

Mengo 6,5 Bello da vedere, come sempre. Anche lui come il gemello Pulcini ostenta sicurezza e precisione nei tackle quando la partita ha ancora qualcosa da dire per i padroni di casa

D’Angelo 7 Segna di testa ed è una notizia. Tiene duro sopportando l’innegabile stanchezza che gli viene dai due match disputati in settimana al Torneo di Viareggio.

Biancucci 7 Ottima partita del giovane mediano. Altissimo (un metro e novanta), longilineo, buona tecnica, arpiona palloni come un “trattore” e imposta. Lo scopriamo oggi, viene dal vivaio del Porto d’Ascoli e si toglie la soddisfazione di un gol che avrà sognato nei suoi migliori viaggi onirici. Buon elemento, speriamo che il futuro sia suo

Gentili Ingiudicabile, esce dopo pochi minuti per infortunio

Marzeglia 6,5 Voto di incoraggiamento per l’impegno che senz’altro ci mette. Si fa vedere per un buon diagonale nella ripresa. Dà l’impressione di avere ancora il “motore imballato”, ma lo attendiamo al varco. Se esplode potrà essere l’arma “fine di mondo” per la volata finale

Cacciatore 6,5 Si guadagna il rigore e non fa certo male. Il campo pesantissimo non ne esalta la tecnica, l’intesa con Marzeglia che ha dovuto sperimentare giocoforza per l’infortunio di Gentili può e deve essere rodata meglio.

Bianchi 7 Tecnico e concreto, veloce ma preciso. Ci piace tantissimo. Da manuale la sua discesa sulla sinistra e il suo bellissimo cross dal quale nasce il batti e ribatti che porta in rete Biancucci.

Palladini 7 Indovina la formazione, tenendo fuori un Giandomenico che avrebbe senz’altro sofferto il terreno con più buche che fili d’erba. Schiera un 4-4-2 classico, sacrificando Zazzetta nella posizione di terzino puro ma facendo giostrare un gioco avvolgente alla sua Samb con le due ali D’Angelo e Bianchi. Scopre Biancucci, e gliene rendiamo grazie. Potrebbe diventare un under su cui puntare nei prossimi anni. Bravo mister Ottavio

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.440 volte, 1 oggi)