SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giovedì 7 Gennaio dalle ore 21.15 presso la sala convegni dell’Hotel Progresso si terrà una iniziativa organizzata dal circolo comunale di Sinistra Ecologia Libertà per ricordare le vittime civili di Gaza ad un anno dall’inizio dell’operazione israeliana Piombo Fuso. In tre settimane, oltre 1400 palestinesi sono stati uccisi, tra cui 430 bambini e 111 donne. 5360 sono i feriti di cui oltre 150 disabili permanenti. Il consiglio dei diritti umani dell’ONU ha approvato il “Rapporto Goldstone” di inchiesta sui presunti crimini di guerra e contro l’umanità commessi dallo stato israeliano durante l’operazione militare.

Parteciperà all’incontro Mazin Qumsiyeh, Professore all’Università di Betlemme e Bir Zeit nei Territori Palestinesi Occupati,
membro attivo di molti gruppi per i diritti umani e autore di diversi libri, articoli e pubblicazioni, tra cui il più noto “Sharing the Land of Canaan”.
Mazin Qumsiyeh gestisce una mailing list sui diritti umani nei Territori Palestinesi Occupati e sulle possibili azioni di attivismo. Nel suo sito (http://qumsiyeh.org) si trova anche un manuale di attivismo nel quale egli parla del suo interesse ed impegno morale nell’attivismo mediatico e l’educazione pubblica.

Figura di spicco nel panorama intellettuale palestinese, il professore ha già insegnato all’università del Tennesse, Duke e Yale, negli Stati Uniti. Fa parte del gruppo di intellettuali e attivisti palestinesi e israeliani che hanno proposto come unica soluzione al conflitto la creazione di uno stato unico, laico e democratico nel quale possano convivere entrambe le
nazionalità godendo di pari diritti.

Organizza il circolo comunale di Sinistra Ecologia e Libertà. Introduce Giorgio Mancini di Sinistra Ecologia e Libertà.

Coordina Enrico Bartolomei della Campagna Palestina Solidarietà Marche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 920 volte, 1 oggi)