SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La passerella sulla sabbia è definitivamente naufragata. E’ ciò che emerge dall’incontro della Conferenza dei Servizi riunitasi presso il Municipio per oltre due ore mercoledì mattina per analizzare il Piano di Spiaggia approvato nei mesi scorsi dal consiglio comunale.
Un’ennesima assemblea fra tutti gli enti coinvolti (Demanio, Capitaneria di Porto, Regione) sul tema si terrà il prossimo 3 dicembre, ma sulla pedana parallela al mare ed oltre gli chalet prevista dal Piano di Spiaggia pare esser stata scritta definitivamente la parola fine, in quanto si tratta di una previsione incompatibile con norme e vincoli specifici relativi all’arenile.

All’interno dei punti qualificanti sono invece incluse le spiagge libere, che vedranno la presenza di passatoie per portatori di handicap e la realizzazione di docce o piccole cabine, ovvero di costruzioni di impatto ambientale quasi pari allo zero.

«L’analisi sta procedendo serenamente e contiamo di chiuderla la prossima settimana», ha dichiarato il dottor Elia Lasco dell’Agenzia del Demanio, presente assieme alla collega Melonaro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.150 volte, 1 oggi)