ASCOLI PICENO – Il bilancio del primo disco-bus promosso dall’amministrazione comunale, in collaborazione con la Provincia di Ascoli e con la discoteca BB Disco Dinner, è stato positivo. Un intero pullman riempito la sera di Halloween per portare i giovani ascolani alla discoteca tra Grottammare e Cupra, una delle più frequentate della riviera. E i ragazzi della Ascoli Gold Eventi, il movimento giovanile che si fa promotore di un divertimento sicuro e che insieme all’amministrazione comunale ha reso possibile il servizio, assicurano che addirittura non è stato possibile soddisfare tutte le richieste.

«Il DiscoBus – assicura l’assessore alle Politiche Giovanili e allo Sport Massimiliano Brugni – non è ideato per permettere ai giovani di utilizzare la scusa di non guidare per bere ancora di più
«All’interno del pullmann, infatti – spiega Brugni- vengono distribuiti anche volantini informativi e, seguendo una strategia “pear to pear”, sono alcuni dei ragazzi stessi ad essere da esempio per i loro coetanei e a farsi promotori di un divertimento sano e sicuro».

«Abbiamo ricevuto telefonate da parte di genitori entusiasti dell’iniziativa – assicura il sindaco di Ascoli Guido Castelli – Potete immaginare che molti genitori, in un periodo in cui ne sentono di tutti colori, non sono molto tranquilli: sabato scorso invece hanno potuto dormire più serenamente. Il divertimento sicuro è l’antidoto alla devianza».

L’iniziativa dell’amministrazione comunale, del resto, va letta anche nel senso di voler dare una risposta agli ultimi fatti di cronaca che hanno portato alla luce situazioni sicuramente non troppo rassicuranti riguardo ad una parte della gioventù cittadina.

C’è stata anche un’altra iniziativa, organizzata dallo stesso gruppo di giovani, che ha riscosso successo nella notte delle streghe. Si tratta di “Halloween is Beginning”, serata disco allestita presso l’ex Carburo che ha visto la partecipazione di molti giovani e giovanissimi, e che rappresentava anche un valido test per la recente ordinanza del sindaco di vietare la vendita di alcolici ai minori di diciotto anni. Ordinanza che, assicura il primo cittadino stesso, è stata perfettamente rispettata.

Il 19 dicembre presso il Palasport di Monterocco è in programma un’altra serata Disco.

«La nostra volontà – dice il consigliere comunale Marco Fioravanti (Pdl) – è quella di far sì che ad Ascoli ci si possa divertire anche dopo la mezzanotte, senza dover per forza andare in Riviera. L’auspicio è che molti giovani dalla costa vengano ad Ascoli. Il Disco Bus potrebbe, in futuro, fare anche il percorso inverso».

Il servizio del pullman che trasporta i giovani in discoteca è ancora in fase di organizzazione per le prossime serate ma di sicuro si ripeterà spesso. E con esso ci potrebbero essere delle iniziative di contorno, come quella di fare degli “happy-hour” pre-disco nei locali del centro, per cui si spera di coinvolgere anche le associazioni di commercianti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 620 volte, 1 oggi)