ASCOLI PICENO – Vino cotto protagonista alla trasmissione di Rai Tre “Geo&Geo”. Insieme alla Coldiretti Ascoli-Fermo, le imprenditrici picene Laura Frattini, di Ripatransone, e Gabriella Rosa, dell’agriturismo “La Castelletta” di Cupra Marittima hanno partecipato al programma condotto da Sveva Sagramola dedicata alle tipicità italiane.

In studio, Laura Frattini ha illustrato come si prepara il vino cotto, dalla torchiatura delle uve alla bollitura del mosto, fino al riempimento della botte per la fermentazione. Un prodotto della tradizione contadina che Coldiretti Ascoli Fermo ha recentemente rilanciato, con la costituzione dell’associazione dei produttori della quale, tra l’altro, la Frattini è vicepresidente.

A spiegare poi che il vino cotto è anche un ottimo ingrediente in cucina, è stata Gabriella Rosa. L’imprenditrice cuprense ha infatti mostrato la ricetta della pasta alla zucca, radicchio e vino cotto e la preparazione di una ciambella con zabaione al vino cotto.

Due proposte gustose con ingredienti di stagione e a km zero che hanno evidentemente conquistato l’immediato gradimento dei telespettatori, visto che lo spazio dedicato alle due imprenditrici è stato allungato ben oltre il previsto.

Il vino cotto è una bevanda alcolica ottenuta dalla bollitura e della fermentazione del mosto solitamente di uve bianche, e fatta poi invecchiare in botti di legno. Con le denominazioni di “vino cotto”, “vi’ cotto” e “vi’ cuot“, rientra nell’elenco ufficiale dei prodotti agroalimentari tradizionali della Regione Marche, riconosciuti nel 2000 con decreto ministeriale.

Nella tradizione contadina il vino cotto serviva a ridare vigore durante i lavori più faticosi. Altra tradizione, tutta marchigiana, era quella di massaggiare col vino cotto i bambini, per farli crescere più robusti.

Secondo quanto emerso da una ricerca della Facoltà di Agraria dell’Università di Teramo e da un progetto promosso da Coldiretti Ascoli Fermo, durante la fase di cottura del mosto si sviluppa la cosiddetta “reazione di Maillard”, grazie alla quale il prodotto assume un forte potere antiossidante, che “cattura” i radicali liberi e contribuisce alla riduzione di malattie tumorali e cardiovascolari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.057 volte, 1 oggi)