ANCONA – Il nuovo piano regionale dei Trasporti è stato al centro del vertice svoltosi nei giorni scorsi in Regione tra l’assessore Pietro Marcolini e il neo assessore provinciale ai Trasporti Filippo Olivieri che ha posto all’attenzione sulle tante problematiche del sistema della mobilità del Piceno. Numerose le novità nel documento di programmazione che sarà approvato entro novembre, mentre il tavolo di consultazione con gli Enti interessati è già previsto per settembre.

Una delle novità più rilevanti, con conseguenze dirette anche sul territorio, sarà costituita dal metodo di bigliettazione per l’utenza: sono infatti previste risorse per 8 milioni 500 mila euro per approntare un innovativo approccio. In sostanza, si passerebbe al “sistema mastercard” che consentirà all’utente di ‘caricare’ oltre al singolo trasporto anche l’abbonamento e di procedere ad un unico biglietto per trasporti in gomma e in ferro. Nella provincia di Ancona il nuovo metodo è già in fase di sperimentazione. Inoltre saranno messi a disposizione dei servizi aggiuntivi nelle città a valenza turistica. Circa 23 milioni di euro saranno i fondi a disposizione per il ricambio del materiale ruotante.

Nell’incontro l’assessore Olivieri ha riproposto con forza sul tavolo regionale il tema dell’elettrificazione della tratta ferroviaria Ascoli-Porto d’Ascoli, già approvata nell’ultima seduta del Consiglio provinciale per dare avvio all’opera della metropolitana di superficie considerata tra le priorità strategiche dell’Amministrazione Provinciale.

Il presidente della Provincia Piero Celani e l’assessore Olivieri hanno espresso soddisfazione per l’esito positivo dell’incontro considerando anche che l’assessore Marcolini ha assicurato che il programma di lavoro sul Piano regionale dei Trasporti sarà condiviso e gestito insieme al di là delle appartenenze politiche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 362 volte, 1 oggi)