SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Presso la presidenza del Consiglio comunale, che ha il coordinamento dell’organizzazione degli eventi, si stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli della Festa in onore della Madonna della Marina che si celebrerà nel prossimo fine settimana.

Sabato 25 luglio, dalle 18,30 prenderà il largo come da tradizione la tradizionale processione di motopescherecci che accompagneranno la statua della Vergine Maria a largo della costa cittadina dove sarà gettata in mare la corona.

In serata, con inizio alle 21,15, allo scalo d’alaggio è in programma la celebrazione della S. Messa presieduta dal vescovo mons. Gervasio Gestori. Al termine della cerimonia religiosa, inizierà il programma dei festeggiamenti civili: alla rotonda Giorgini è in programma il concerto degli “Zero Assoluto” nell’ambito del programma parallelo alla manifestazioni sportiva “Gazzetta Run”.

Domenica 26 luglio, alle 18,45, dalla zona dello scalo d’alaggio prenderà il via la processione con la statua della Madonna che arriverà in cattedrale dove alle 19,30 sarà celebrata, sempre dal Vescovo, la Messa solenne. Al termine, sul sagrato di piazza Nardone, ci sarà la consegna di riconoscimenti agli armatori e agli equipaggi delle imbarcazioni che hanno partecipato alla processione in mare.

In serata, alle 23, presso la sede del Circolo Nautico Sambenedettese, estrazione della lotteria e quindi assegnazione dei tre premi in palio: nell’ordine, un’automobile “Mini” Ray, una Vespa Piaggio 125 e un TV color da 32 pollici.

A mezzanotte in punto gran finale, immancabile, con i fuochi d’artificio della ditta “Alessi events”. A tal proposito, la Capitaneria di Porto ha emanato un’ordinanza che vieta di avvicinarsi nell’area del molo sud dove saranno posizionati i tubi di lancio dei fuochi e limita fortemente la circolazione automobilistica lungo le banchine delimitanti l’ambito portuale.

«Lentamente ma decisamente la festa sta tornando a diventare quella che era un tempo – dice con soddisfazione la presidente del Consiglio comunale Giulietta Capriotti – grazie alla collaborazione di volenterosi appassionati e il sostegno di sponsorizzazioni private, la festa in onore della Madonna della Marina sta riprendendo il posto che merita nelle celebrazioni popolari cittadine. L’auspicio è che nelle future edizioni possa ulteriormente arricchirsi di eventi con il sostegno indispensabile della città e soprattutto dei Comitati di quartiere direttamente coinvolti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 662 volte, 1 oggi)