SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La delegazione comunale di Porto d’Ascoli al numero 10 di via Nazario Sauro dovrebbe presto traslocare nei nuovi locali del palazzo di via Turati in corso di ristrutturazione (immobile di proprietà del Comune stesso, la cui riqualificazione viene messa in opera a seguito del Project Financing risalente alla passata amministrazione Martinelli). Attualmente, da circa due mesi, il vecchio ufficio del Comune sulla statale adriatica non può assolvere al servizio di rilascio delle carte d’identità, per colpa del perdurare di un guasto tecnico per la riparazione del quale i funzionari da noi interpellati hanno assicurato di stare lavorando da tempo e con impegno, ma invano.

Il Comune intanto amplia gli orari di apertura al pubblico sia dello Sportello Unico del Cittadino del municipio di viale De Gasperi che della sede distaccata di Porto d’Ascoli. «Venendo incontro alle esigenze manifestate dall’utenza – si legge nella nota dell’ufficio stampa – il sindaco Giovanni Gaspari ha disposto con provvedimento immediatamente in vigore che gli uffici del servizio “Sportello Unico del Cittadino” (anagrafe e stato civile) di viale De Gasperi 120 e della delegazione di Porto d’Ascoli in via Nazario Sauro 10 aprano un’ora prima sia al mattino, cioè alle 9, sia nei giorni di rientro pomeridiano, cioè alle 16. I nuovi orari sono quindi i seguenti: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e nei pomeriggi di martedì e giovedì dalle 16 alle 18».

La questione della delegazione comunale di Porto d’Ascoli, riportata all’attenzione dal nostro articolo sui lavori in via Turati, viene ripresa dall’opposizione, che tramite il consigliere comunale del Pdl Bruno Gabrielli presenta un’interrogazione ufficiale al sindaco Gaspari: «I locali di via Nazario Sauro versano in uno stato indecoroso presentando pareti con l’intonaco ridotto a brandelli e annerito dall’umidità, mobilia vetusta e non rispondente alle normative inerente la sicurezza sui luoghi di lavoro», rimarca Gabrielli. Il Comune, intanto, ha deciso intanto di comunicare la disdetta dell’affitto ai proprietari dei locali, attendendo la fine dei lavori in via Turati previsti al massimo entro ottobre.

Continua Gabrielli nella sua interrogazione: «Il guasto ai macchinari per il rilascio delle carte d’identità costringe gli abitanti di Porto D’Ascoli a recarsi al Municipio comportando soprattutto per i più anziani un notevole aggravio ingiustificato. Chiedo perciò all’amministrazione comunale se in attesa della nuova messa a dimora degli uffici municipali distaccati in Via Turati, abbia intenzione o meno di porre immediato rimedio al grave disagio e se l’amministrazione stessa conferma i tempi previsti dall’assessore Sestri per il trasferimento dei locali».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 960 volte, 1 oggi)